/ Varese

Varese | 17 ottobre 2021, 08:39

L'associazione nazionale carabinieri saluta l'hub della Schiranna: «Sei mesi di umanità e spirito di squadra, dando tutto agli altri senza chiedere nulla in cambio»

Il presidente della sezione di Varese Roberto Leonardi nel giorno in cui termina la campagna vaccinale e quindi anche il servizio della sua associazione: «Quel gigante buono della Schiranna ci ha fatto vedere la luce in fondo al tunnel. Una parola di conforto a migliaia di cittadini non è mai mancata»

L'associazione nazionale carabinieri saluta l'hub della Schiranna: «Sei mesi di umanità e spirito di squadra, dando tutto agli altri senza chiedere nulla in cambio»

«È stata un'esperienza molto bella, soprattutto sotto il profilo umano nel rapporto con i cittadini ed è stata essenziale per consolidare uno spirito di squadra tra i 40 volontari, donne e uomini»: è un passo della bellissima lettera scritta dal presidente dell'Associazione Nazionale Carabinieri di Varese, Roberto Leonardi, ai volontari nel giorno in cui termina la campagna vaccinale all'Hub della Schiranna. Proprio lì l'associazione ha prestato servizio, come una seconda casa o come se fosse in famiglia con grande professionalità e sensibilità, senza fermarsi mai «dal 3 aprile ad oggi, sotto la pioggia battente, così come sotto il sole cocente e la polvere  dell’estate; nei giorni feriali, così la domenica, in un giorno qualunque, ma anche a Ferragosto».

La lettera completa e il "grazie" di Roberto Leonardi.

Termina oggi la campagna vaccinale all’Hub della Schiranna di Varese e così termina il servizio del Nucleo di Volontariato dell’Associazione Nazionale Carabinieri, Sezione di Varese. 

È stata una esperienza molto bella, soprattutto sotto il profilo umano nel rapporto con i cittadini ed è stata essenziale per consolidare uno spirito di squadra tra i 40 volontari, donne e uomini, che ad oggi costituiscono il Nucleo di Volontariato di ANC VARESE. 

È stato un servizio molto impegnativo, che il Nucleo ha affrontato con sacrificio e impegno, senza lasciare il campo, mai, senza sosta, dal 3 aprile ad oggi, sotto la pioggia battente, così come sotto il sole cocente e la polvere  dell’estate; nei giorni feriali, così la domenica, in un giorno qualunque, ma anche a Ferragosto.

Sempre pronti a dare una parola di conforto, una indicazione e un chiarimento a migliaia di cittadini che ogni giorno arrivavano con un senso spesso di smarrimento davanti ad un campo militare mai visto fino ad ora, un gigante buono che ci ha fatto vedere la luce in fondo al tunnel.

E anche quando hanno negato ai volontari dell’ANC VARESE di essere vaccinati per la scarsezza delle dosi disponibili in quel momento, da dare in via prioritaria ai soggetti più fragili, i volontari dell’ANC VARESE non hanno abbandonato il campo e hanno deciso di accettare il rischio, per spirito di servizio, anteponendo la salute e la sicurezza altrui a quella personale. Si sono comportati come solo un CARABINIERE sa fare. Questo è il senso profondo del nostro volontariato: dare agli altri senza chiedere nulla in cambio.

Anche per questo è per me un onore essere il loro presidente, perché sono il mio orgoglio e d’ora in poi, ne sono certo, l’orgoglio della nostra città. 

Il Vostro presidente
Roberto Leonardi

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore