/ Economia

Economia | 22 settembre 2021, 07:00

Scale per interni, quali sono le più diffuse?

Le scale sono considerate un semplice punto di passaggio all'interno dell'abitazione, come i corridoi e nel corso del tempo sono diventate parte integrante dell’arredo e del design dell'abitazione.

Scale per interni, quali sono le più diffuse?

Benché le scale sono considerate un semplice punto di passaggio all’interno dell’abitazione, come i corridoi, nel corso del tempo sono diventate parte integrante dell’arredo e del design dell’abitazione. Al comfort ed alla sicurezza deve quindi accompagnarsi un’estetica gradevole e capace di offrire una piacevole continuità stilistica.

Per unire resa estetica e funzionalità bisogna quindi scegliere con estrema attenzione la forma, la tipologia ed i materiali delle scale che devono integrarsi perfettamente con l’ambiente circostante. Oggi esistono tantissime tipologie di scale per interni, che coniugano sapientemente stile e praticità. Nei seguenti paragrafi analizziamo proprio le scale più diffuse sul mercato ed i materiali più gettonati.

Scala a rampa

La scala a rampa è una soluzione classica ma sempre attuale, caratterizzata da gradini in serie e da uno sforzo di risalita con inclinazione di 30°. Può adattarsi ad ogni tipologia di casa, classica, rustica o moderna, con l’utilizzo di materiali appositi in grado di esaltare l’ambiente circostante.

Scala a sbalzo o scala appoggiata

Una soluzione piuttosto ricercata è la scala a sbalzo, dotata di una serie di gradini collegati tra di loro tramite incastri o appoggi nel muro e senza supporti laterali. La scala a sbalzo si presta a diversi interventi per creare una soluzione personalizzata. Ad esempio risulta molto interessante la proposta di Zingoniascale che prevede la realizzazione di scale a sbalzo con illuminazione integrata.

In alternativa c’è la scala appoggiata, una soluzione pratica e sicuramente più economica dotata di elementi incastrati o appoggiati alla struttura portante del vano scala.

La scala a chiocciola

La scala a chiocciola, grazie alla sua particolare forma elicoidale, risulta la scelta vincente nelle case dove c’è poco spazio o in generale per recuperare centimetri preziosi. Si sviluppa infatti in verticale, senza creare ingombro e sfruttando al massimo ogni centimetro a disposizione.

Le scale a chiocciola tradizionali sono dotate di una struttura d’appoggio centrale che ne garantisce la stabilità. Le scale moderne a chiocciola invece possono essere a pianta quadra e sostituiscono la struttura centrale con tanti piccoli componenti. Le pedate sono quasi tutte della stessa ampiezza, garantendo la massima sicurezza durante l’utilizzo.

Le scale retrattili

Le scale retrattili vengono usate per collegare i piani della casa con soffitte o con mansarde solitamente non abitabili. Vengono “nascoste” nel soffitto stesso, lasciando libero l’ambiente circostante. In tal caso l’estetica passa in secondo piano, quindi si può optare per scale realizzate con materiali semplici ma resistenti e senza particolari stilizzazioni.

I materiali per le scale interne

Una volta selezionata la struttura delle scale interne, bisogna scegliere il materiale. Ce ne sono tanti, l’importante è che rispettino le normative di sicurezza e che assolvano ai requisiti di stabilità, comfort ed estetica. I più diffusi sono acciaio, calcestruzzo armato e legno, ma esistono altre soluzioni più suggestive come il vetro e la pietra. Analizziamoli uno ad uno nei seguenti paragrafi.

L’acciaio

L’acciaio è riconosciuto per la forza e la robustezza, ma allo stesso riesce a trasmettere un notevole senso di leggerezza tra un piano e l’altro. È un materiale molto versatile poiché all’occorrenza si innesta armoniosamente in ambienti rustici, dallo stile industrial o in loft. Inoltre possono essere realizzate in forma lineare a giorno, a chiocciola o a sbalzo.

Il calcestruzzo armato

Difficile trovare un materiale più solido e robusto del calcestruzzo armato, una soluzione particolarmente apprezzata anche perché la realizzazione risulta piuttosto rapida. Le scale in calcestruzzo armato possono essere personalizzate nelle forme e nelle dimensioni e si adattano a qualsiasi struttura architettonica, indipendentemente che si tratti di una nuova costruzione o di una ristrutturazione.

Il legno

Il legno, materiale che conferisce un senso di calore ed accoglienza alla casa, è un evergreen. Tra l’altro le scale in legno, oltre a mixare funzionalità ed estetica, sono piuttosto economiche anche se molto dipende dalla tipologia di legno scelto.

Le scale in legno risolvono brillantemente i dislivelli e risultano decisamente resistenti. I clienti possono inoltre scegliere anche le diverse finiture che caratterizzano ogni legno, personalizzando a propria immagine e somiglianza l’ambiente circostante con un tocco di stile.

Il vetro strutturato

Le scale in vetro strutturato sono tra le soluzioni più suggestive ed affascinanti che offre il panorama dell’edilizia. Conferiscono un notevole senso di leggerezza all’ambiente, ma soprattutto un impatto estetico e visivo senza pari. Di contro sono piuttosto costose e richiedono un’attenta manutenzione, ma sono sicuramente soldi ben spesi soprattutto per chi vuole ricreare un’ambientazione chic e sofisticata.

Le scale in vetro sono dotate di punti di ancoraggio in acciaio inox tra il gradino e la parete o la ringhiera in vetro.

La pietra

Altra soluzione dal fascino intramontabile è la pietra, materiale naturale che garantisce calore ed intimità alla casa. La pietra è anche molto versatile quindi si adatta alle diverse esigenze con soluzioni creative che si innestano perfettamente tanto negli ambienti rustici che in quelli classici e moderni, conferendo eleganza e familiarità.

Richy Garino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore