/ Cronaca

Cronaca | 10 giugno 2021, 08:03

Si schianta e abbatte il contatore del gas. L'auto prende fuoco e il conducente fugge gettandosi nel fiume

Notte movimentata a Luino. Un uomo è uscito di strada in via Don Folli finendo contro una recinzione di una casa. Per spegnere le fiamme sul posti i vigili del fuoco, mentre i carabinieri sono alla ricerche dell'automobilista che ha fatto perdere le tracce lanciandosi nel Tresa

Si schianta e abbatte il contatore del gas. L'auto prende fuoco e il conducente fugge gettandosi nel fiume

Notte movimentata quella appena trascorsa in via Don Folli a Luino. Poco dopo le 23 di ieri sera il conducente di un’autovettura ha perso il controllo del veicolo e dopo aver urtato un veicolo in sosta, ha terminato la corsa abbattendo la recinzione di un'abitazione e un contatore del gas. Nell’urto l’autovettura ha preso fuoco. 

Immediato l'allarme, con ambulanza, vigili del fuoco e carabinieri che hanno raggiunto in pochissimo tempo il luogo dell'impatto. A quel punto, però, la reazione dell'uomo alla guida è stata imprevedibile: come riporta LuionoNotizie.it è uscito dalla macchina e si è dato alla fuga lanciandosi nel fiume Tresa e facendo perdere le proprie tracce.

Sul posto sono intervenuti rapidamente i vigili del fuoco del locale distaccamento, che hanno spento le fiamme che stavano interessando l'automezzo e messo in sicurezza l’area, evitando che l'incendio si propagasse, mentre i carabinieri della Compagnia di Luino hanno fatto scattare le ricerche per individuare l'automobilista e capire le ragioni della sua rocambolesca fuga.

Per consentire le operazioni di messa in sicurezza via Don Folli è rimasta a lungo chiusa al traffico, con disagi per la circolazione nonostante l'ora tarda dell'incidente. Molti anche i residenti scesi in strada spaventati dal forte botto provocato dall'impatto.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore