/ Attualità

Attualità | 03 giugno 2021, 17:08

Coronavirus ancora in calo: in provincia di Varese oggi 13 contagi. In Lombardia 277 casi e 7 vittime

Si riduce ancora la crescita dei contagi sul nostro territorio. Anche a livello nazionale meno di duemila nuovi casi in tutta Italia. Oggi però analizzata meno della metà dei tamponi rispetto a ieri. Nella nostra regione sotto quota 200 i ricoverati in terapia intensiva

Coronavirus ancora in calo: in provincia di Varese oggi 13 contagi. In Lombardia 277 casi e 7 vittime

Sono solo 13 i nuovi positivi al Coronavirus registrati in provincia di Varese. E' quanto riportato dal bollettino della protezione civile di oggi, giovedì 3 giugno. Ieri i casi accertati erano stati 57: si tratta quindi di una riduzione evidente: è vero che il numero di tamponi analizzato nelle ultime ventiquattro ore in Lombardia, complice il giorno di festa di ieri, è basso, ma è altrettanto evidente che la diffusione del virus sia in forte rallentamento.

Ecco il riepilogo dell'ultima settimana nel Varesotto: mercoledì 57, martedì 120, lunedì 4, domenica 24, sabato 74, venerdì 84, giovedì 89, mercoledì 100, martedì 133.

In Lombardia i casi registrati oggi sono 277 a fronte di 14.750 tamponi totali, di cui 11.323 molecolari. Ieri sul nostro territorio regionale l'incremento di positivi era stato di 519 contagi con 40.748 tamponi, l'altro ieri invece di 461 casi a fronte di 35.116 tamponi. 

I decessi per Covid registrati oggi nella nostra regione sono 7. Ieri erano 10, l'altro ieri 9. Con l'ultimo aggiornamento sale a 33.637 il numero delle persone positive al Covid-19 decedute in Lombardia dall'inizio dell'emergenza.  

Nelle terapie intensive lombarde risultano oggi 193 pazienti assistiti in totale, ieri erano 207: un dato ancora in discesa (-14). I ricoverati nei reparti ordinari sono invece oggi 942, ieri erano 980: una decrescita di 38 pazienti in ventiquattro ore. I guariti e dimessi nella nostra regione oggi sono 494, ieri erano stati 9.898.

livello nazionale i nuovi contagi totali accertati in Italia oggi sono 1.968 (ieri erano 2.897), mentre le vittime nel nostro Paese registrate sono 59 (ieri erano 62). Calano anche i ricoverati in terapia intensiva: sono 892, ieri erano 933. Capitolo tamponi: sono 94.633 quelli di oggi, ieri erano 226.272. 

Con l'incremento di 13 casi di oggi, giovedì 3 giugno, in provincia di Varese il totale dei contagiati dall'inizio della pandemia sul nostro territorio sale a 85.336, cifra comprensiva di guariti e decessi. 

«Oltre alle buone notizie che giungono dalla campagna vaccinale, oggi in Lombardia registriamo due dati che dal valore simbolico rilevante: i ricoverati in terapia intensiva scendono sotto quota 200, attestandosi a 193 casi; mentre quelli negli altri ‘reparti-Covid’ sono meno di 1.000, precisamente 942. Bene anche l’incidenza per 100.000 abitanti, che si conferma ampiamente sotto i 50, oggi 31, avvicinando ulteriormente la Lombardia alla zona bianca» il commento del presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana. «Non abbassiamo la guardia – prosegue Fontana – continuiamo a rispettare le regole e guardiamo con moderato ottimismo al futuro».

Ecco il quadro completo del bollettino di oggi, giovedì 3 giugno, e il dettaglio provincia per provincia in Lombardia

- tamponi effettuati: 14.750 (di cui 11.323 molecolari e 3.427 antigenici) totale complessivo: 10.766.438

- i nuovi casi positivi: 277 (di cui 27 ‘debolmente positivi’)

- i guariti/dimessi totale complessivo: 781.208 (+494), di cui 2.161 dimessi e 779.047 guariti

- in terapia intensiva: 193 (-14)

- i ricoverati non in terapia intensiva: 942 (-38)

- i decessi, totale complessivo: 33.637 (+7)

I nuovi casi per provincia:

Varese: 13;

Milano: 53 di cui 24 a Milano città;

Bergamo: 46;

Brescia: 62;

Como: 14;

Cremona: 5;

Lecco: 13;

Lodi: 7;

Mantova: 19;

Monza e Brianza: 6;

Pavia: 13;

Sondrio: 19.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore