/ Attualità

Attualità | 17 maggio 2021, 10:11

Coprifuoco verso lo slittamento, ma l'abolizione arriverà a fine giugno. Centri commerciali, riapertura già nel prossimo weekend?

Ore cruciali per le regole del nuovo decreto del governo sulle misure di contenimento del Coronavirus. Saranno modificati anche i parametri che regolano la classificazione in fasce delle regioni

Coprifuoco verso lo slittamento, ma l'abolizione arriverà a fine giugno. Centri commerciali, riapertura già nel prossimo weekend?

Coprifuoco più morbido in arrivo in vista dell'addio definitivo. Secondo quanto riportato dal Corriere della Sera la serrata totale e il divieto di uscire di casa dopo le 22 saranno eliminati entro il mese di luglio. Ma anche prima verranno apportate delle modifiche al provvedimento, nell'ottica di un percorso graduale che il governo intende seguire per evitare di vanificare i sacrifici fatti finora e ridare ossigeno al Coronavirus.

Sempre secondo quanto riporta il Corriere, l'ipotesi al vaglio in queste ore sarebbe quella di uno slittamento al 24 maggio della modifica del coprifuoco, che passerebbe quindi dalle 22 alle 23. Nel giro di un paio di settimane probabile un ulteriore dilazionamento fino alle 24. A fine di giugno quindi il coprifuoco dovrebbe essere eliminato del tutto e la circolazione tornerà senza limitazioni. 

Questa road map potrebbe essere varata già nella giornata di oggi, nell'incontro della cabina di regia con il governo. La Lega, secondo il Corsera, chiederà comunque che il coprifuoco venga eliminato del tutto già dal prossimo 2 giugno, ma il premier Mario Draghi sembra intenzionato a muovere un passo alla voluta valutando sempre l'andamento della curva dei contagi.

Novità in vista anche per la classificazione delle regioni, con le conseguenti limitazioni da adottare in base alla fascia di rischio. Nel nuovo decreto, in approvazione in questa settimana, saranno modificati i parametri che regolano le fasce: si terrà conto non più dei nuovi positivi, ma dei ricoveri in terapia intensiva e nei reparti. Inoltre resterà l'analisi dell'incidenza dei casi ogni centomila abitanti.

Dal 1° giugno potrebbero arrivare novità anche sul fronte di bar e ristoranti. Da quella data è prevista al momento la riapertura dei locali anche al chiuso nella fascia oraria compresa dalle 5 alle 18, ma soltanto con la consumazione ai tavoli. Il nuovo decreto dovrebbe ammorbidire la linea e concedere da quella data anche la consumazione al bancone. Alcuni esponenti di governo e governatori regionali chiedono anche di permettere sempre dal 1° giugno le aperture al chiuso anche a cena: non è escluso che, con rigidi parametri di sicurezza, un via libera dal nuovo decreto potrebbe arrivare in tal senso.

Dalla cabina di regia di oggi potrebbe arrivare anche l'ok alla riapertura dei centri commerciali nei fine settimana già dal prossimo weekend, quello del 22 maggio. Una richiesta, avanzata anche dalle categorie di settore, che il governo sembra pronto ad accogliere. Anche in questo caso le regole saranno rigide e prevederanno, oltre all'obbligo di mascherina, il contigentamento degli ingressi.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore