/ Economia

Economia | 07 maggio 2021, 10:14

Infortunio mortale a Busto, i sindacati dal prefetto

Presidio delle Rsu Fim, Fiom e Uilm e incontro a Varese sulla sicurezza nelle aziende, a due giorni dalla morte di Christian Martinelli. Proclamate due ore di sciopero nelle imprese

Il presidio davanti alla prefettura di Varese

Il presidio davanti alla prefettura di Varese

I sindacati oggi si sono trovati a Varese per protestare e parlare con il prefetto sulla sicurezza nel territorio. Una decisione presa dopo la morte sul lavoro di Christian Martinelli a Busto Arsizio (LEGGI QUI).

Fim Fiom e Uilm nel 2018-9 avevano coinvolto oltre 6mila lavoratori in un'indagine sulla sicurezza sul lavoro. Quasi il 40% dichiarava di «non lavorare sempre in sicurezza», ricordano. Più ispezioni nei luoghi di lavoro, un maggior controllo dei ritmi, più formazione e attenzione venivano indicati come esigenze nel questionario dei lavoratori.

«Per tutto questo dobbiamo continuare a batterci - l'affermazione annunciando il presidio - intervenendo sulla organizzazione e le condizioni di lavoro come fatto nell’ultimo anno per contrastare la pandemia estendendo questo modello alle condizioni di sicurezza complessive». Oltre all'incontro questa mattina in prefettura, sono state proclamate due ore di sciopero nelle aziende varesine (le ultime di ogni turno).  

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore