/ Economia

Economia | 04 maggio 2021, 07:00

Proprietà dello sciroppo d'acero

Lo sciroppo d’acero è un dolcificante naturale che è noto per i benefici che può portare alla salute. Le sue qualità nutrizionali e il suo sapore così particolare, lo rendono un alleato prezioso in cucina e nella vita di tutti i giorni.

Proprietà dello sciroppo d’acero

Per chi si trova alla ricerca di un’alternativa allo zucchero, ma con un apporto calorico inferiore, lo sciroppo d’’acero è sicuramente una delle migliori scelte che si possono fare. Oltre a questa sua caratteristica, lo sciroppo d’acero è un alimento che ha una serie di proprietà benefiche per l’organismo umano.

La presenza di un’alta concentrazione di antiossidanti, che aiutano il corpo umano ad assorbire rapidamente il glucosio, rendono lo sciroppo d’acero un prodotto dal basso indice glicemico. Scelta ideale per chi si trova a seguire una dieta o ha problemi di glicemia.

Quali sono le sue caratteristiche?

La ricchezza di polifenoli, che si trova in quantità ancora maggiore nello sciroppo d’acero puro grado A, lo rendono un dolcificante naturale che non contiene coloranti o additivi chimici. Inoltre, il suo sapore è dolce ma meno presente dello zucchero tradizionale.

Lo sciroppo d’acero è composto da circa il 30% di acqua, dal 60% circa di zuccheri (saccarosio per l’80%, glucosio e fruttosio) ed è ricco di minerali. 100 grammi di sciroppo d’acero apportano circa 250 calorie.

Come dolcificante naturale è quello dal minor valore calorico (il miele ha 340 calorie per 100 grammi ad esempio). Come ogni dolcificante, il suo apporto nella dieta di tutti i giorni deve essere limitato a circa 30 grammi al giorno. Il suo profumo e il suo sapore così particolare, l’hanno reso un ingrediente utile in mille ricette. Dagli antipasti ai dolci, sono molti i piatti in cui lo sciroppo d’acero è protagonista.

Quali sono le controindicazione dello sciroppo d’acero?

Il consumo in quantità eccessive, così come succede con ogni dolcificante, rende lo sciroppo d’acero nocivo alla stessa stregua dei tradizionali zuccheri. Un consumo eccessivo prolungato nel tempo, può portare a malattie metaboliche come il diabete e/o alcune malattie cardiovascolari. Oltre a queste controindicazioni, che è bene ricordare sono identiche a quelle di tutti i dolcificanti presenti in commercio, lo sciroppo d’acero si può ritenere un dolcificante esente da controindicazioni. La cosa importante da ricordare, è che il suo consumo deve essere ben calibrato. Non è bene superare la quantità raccomandata dal proprio dietologo.

Come si può aver capito da questo approfondimento sullo sciroppo d’acero, il suo apporto nella vita di tutti i giorni può essere molto utile. Oltre a ridurre l’assunzione di dolcificanti chimici, permette di addolcire ogni pietanza e bevanda risparmiando molte calorie. Fattore ancora più importante, se si è a dieta o si vuole ridurre l’apporto di calorie nel corso della giornata.

Richy Garino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore