/ Territorio

Territorio | 03 maggio 2021, 16:42

Leggiuno, il sindaco risponde alla petizione contro la realizzazione del parcheggio in via Lago Maggiore

«La realizzazione del parcheggio non risulta, ad oggi, nei programmi di questa amministrazione comunale» spiega il primo cittadino Giovanni Parmigiani

Leggiuno, il sindaco risponde alla petizione contro la realizzazione del parcheggio in via Lago Maggiore

Il sindaco di Leggiuno Giovanni Parmigiani risponde ai firmatari della petizione contro la realizzazione in paese di un parcheggio in via Lago Maggiore, portata in consiglio comunale dalla consigliera di minoranza Tiziana Petoletti. 

«Con riferimento alla petizione - dichiara in una nota il primo cittadino - si comunica che la realizzazione del parcheggio in via Lago Maggiore non risulta, ad oggi, negli atti programmatori di questa amministrazione comunale. Già in occasione del comunicato istituzionale del Comune dello scorso 26 ottobre testualmente, si precisava “allo stato attuale non è ancora stato deliberato alcun progetto ma è in corso soltanto una valutazione preliminare sull’opportunità di realizzare il parcheggio”, rendendo pertanto con chiarezza nota alla cittadinanza la posizione di questa amministrazione. Una valutazione preliminare sull’opportunità di realizzare un parcheggio in via Lago Maggiore era intervenuta al solo scopo di contribuire a risolvere le problematiche di tipo viabilistico evidenziate da alcuni cittadini nell’estate del 2019, sebbene tale intervento non rientrasse tra i proprio biettivi strategici di questa amministrazione comunale».

«Il progetto - prosegue Parmigiani - per l’acquisizione e la realizzazione di un parcheggio pubblico in via Lago Maggiore era stato conseguentemente inserito nel Programma triennale lavori pubblici 2020-2022. La scelta dell’area di Via Lago Maggiore non era stata frutto di decisioni arbitrarie o estemporanee da parte dell’amministrazione ma rigidamente dettata dall’attuale strumento urbanistico. Le trattative per la cessione bonaria dell’area avviate nel corso dell’anno 2020 non hanno portato ad alcun accordo ed, anche in considerazione della scadenza del mandato, l’amministrazione non ha ritenuto opportuno dare avvio ad una procedura di esproprio. La realizzazione del parcheggio oggetto della petizione non compare nel “Programma triennale dei lavori pubblici 2021-2023 e relativo elenco annuale” approvato con deliberazione della giunta Comunale in data 1° febbraio 2021».

«L’assenza di tale previsione - continua il sindaco - è rilevabile inoltre nella nota di aggiornamento al documento unico di programmazione semplificato (DUPS) approvato dal Consiglio Comunale in data 15 marzo 2021. In tale documento di programmazione, ribadisco, non risulta prevista la realizzazione del parcheggio pubblico in via Lago Maggiore, bensì il 1° lotto dei lavori di sistemazione e messa in sicurezza del parcheggio via San Carlo. In ultimo, il Bilancio di previsione 2021-2023 approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 15 in data 15/03/2021, esecutiva ai sensi di legge, rispecchia puntualmente le scelte amministrative così come sino ad ora precisate. Preciso infine che con deliberazione della giunta in data 18 marzo è stato approvato il 1° lotto del progetto definitivo-esecutivo relativo all’intervento di sistemazione del parcheggio pubblico sito in via San Carlo in località Arolo che sarà finanziato con oneri di urbanizzazione. La petizione risulta, pertanto, superata». 

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore