/ Cronaca

Cronaca | 03 maggio 2021, 10:18

L'attore di Frontaliers Flavio Sala accusato di contrabbando in Italia

La notizia è stata riportata di Ticinoline. Sala è stato fermato con diverse videocassette a Ponte Chiasso senza averle dichiarate: «Niente di losco, un amico doveva digitalizzarmele. Mi sono scontrato con la burocrazia più estrema»

L'attore ticinese Flavio Sala (foto dal profilo Facebook)

L'attore ticinese Flavio Sala (foto dal profilo Facebook)

Accusa di contrabbando per l'attore ticinese Flavio Sala, volto noto per la serie televisiva svizzera "Frontaliers". La notizia è stata riportata questa mattina da Ticinonline, secondo cui l'attore che interpreta Roberto Bussenghi è stato fermato a un controllo a Ponte Chiasso, in territorio italiano, e trovato con «parecchie videocassette». «Dovevo farmi digitalizzare da un amico diverse pellicole contenenti ricordi personali. Ma ho fatto pasticci» le parole di Sala riportate da Tio.ch.

Sala, in base alle norme doganali, avrebbe dovuto transitare dalla dogana commerciale e dichiarare quello che trasportava. Ma così non è stato: «A quel punto probabilmente non mi avrebbero fatto pagare nulla, trattandosi di materiale privato, più che altro legato a ricordi affettivi. Ci siamo beccati un interrogatorio che si è protratto fino alla una di notte. Guardavano quelle pellicole e non capivano cosa potessi farci. E io continuavo a ripetergli che non c'era sotto niente di losco» il racconto di Sala.

Alla fine però l'accusa è rimasta di contrabbando, il materiale gli è stato sequestrato e ora l'attore dovrà pagare una multa pesante: «Mi sono scontrato con la burocrazia più estrema» l'amaro commento finale di Sala a Tio.ch.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore