/ Varese

Varese | 16 marzo 2021, 13:05

Sconti e incentivi per chi costruisce nelle 6 nuove aree di rigenerazione della città

Al vaglio della commissione Urbanistica i nuovi criteri per stimolare la riqualficazione delle aree degradate e spuntano anche gli "isolati di innesco" con super bonus

Sconti e incentivi per chi costruisce nelle 6 nuove aree di rigenerazione della città

Nell'accogliere la nuova legge regionale sulla rigenerazione urbana, il comune di Varese ha messo a punto un piano che individua 6 aree di intervento in cui verranno applicati incentivi di carattere economico, come sconti sui contributi di costruzione, e premialità sugli indici di edificabilità, come maggiori volumi per costruire. 

Il documento che dovrà essere approvato dal consiglio comunale, è ora al vaglio della commissione urbanistica. Un progetto complesso che proviamo a sintetizzare e semplificare. In sostanza sono sate individuate 6 aree nel comune di Varese in cui verranno applicati gli incentivi previsti dalla legge regionale per chi desidera proprorre interventi di rigenerazione urbana. Sconti e premialità di diversa entità e natura a seconda dell'intervento che si vorrà realizzare e in base alla sua vicinanza con gli "isolati di innesco".

Un termine che indica le zone, sempre all'interno delle sei aree individuate, che godranno di benefici maggiori perché quelle in cui c'è più bisogno di stimolare interventi di rigenerazione. 

La prima zona individuata è quella tutta intorno a Viale Valganna, dove insistono aree dismesse e condomini che necessitano interventi di efficentamento. Gli isolati di innesco all'interno della zona sono quelli intorno alla rotatoria e all'incorcio tra viale dei Mille e viale Valganna. 

Il secondo ambito di rigenerazione è diviso in due macro aree: il Vellone Nord intorno via Crispi e Sanvito e l'isolato d'innesco è quello prima della chiesa della Brunella; e Vellone Sud intorno a viale Belforte con isolato di innesco vicino alla chiesa del Lazzaretto e all'ex Macello Civico. 

Il terzo ambito comprende tutta la zona intorno a Largo Flaiano. Mentre il quarto la zona della Valle Olona con isolati di innesco all'ex conceria e nelle aree dismessi di via Merano. Il quinto ambito racchiude diverse zone con valenza ambientale come l'ex Cagiva alla Schiranna, il lungolago e le ex serre di Capolago

Infine, l'ambito numero sei è San Fermo con tutto il suo patrimonio edilizio inefficiente. Gli isolati di innesco in questa area comprendonola le scuole Quattro Novembre e la Don Papetti, il campo sportivo e una porzione del territorio dove insistono gli immobili Aler.

Qui sotto la seduta della commissione in cui l'assessore Andrea Civati spiega nel dettaglio la natura degli incentivi che saranno introdotti nelle diverse aree.

 

Valentina Fumagalli

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore