/ Cronaca

Cronaca | 21 febbraio 2021, 10:26

Spaccio nei boschi della Valcuvia, i carabinieri smantellano un bivacco

Nuovo blitz dei militari della stazione di Cuvio che hanno scoperto una tenda utilizzata dai pusher nei boschi tra Brinzio e Castello Cabiaglio, non molto lontano dalla Provinciale 45

(foto da LuinoNotizie.it)

(foto da LuinoNotizie.it)

Nonostante il Covid-19 e le numerose operazioni messe in atto in questi ultimi anni, torna lo spaccio nei boschi dell’alto Varesotto, ma allo stesso tempo anche le operazioni dei carabinieri della Compagnia di Luino, che continuano a dare la caccia agli spacciatori senza sosta.

Come riporta oggi LuinoNotizie.it, se la scorsa settimana erano stati gli amministratori di Masciago Primo e i volontari di “Strade Pulite” a ripulire i boschi del paese, nella giornata di ieri i carabinieri della Stazione di Cuvio hanno smantellato un bivacco di spacciatori nei boschi tra Brinzio e Castello Cabiaglio, non molto lontano dalla Strada provinciale 45.

A denunciare la situazione particolare, con un continuo via vai di macchine che, una volta arrivate nel punto prestabilito ripartivano nel giro di pochi minuti, sono stati alcuni cittadini della zona.

Così i militari dell’Arma, guidati dal comandante di Stazione Roberto Notturno, ieri all’alba hanno effettuato un nuovo blitzsmantellando un bivacco costituito da una tenda con generi alimentari, coperte, cellophane e un braciere. Nessuna traccia invece degli spacciatori, ma i carabinieri continueranno a setacciare il territorio per debellare il traffico di stupefacenti nei boschi del nord della provincia di Varese.

da LuinoNotizie.it

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore