/ Varese

Varese | 17 febbraio 2021, 18:39

Cartelli contro l'amministrazione a Villa Mirabello, Zanzi: «Mi sono stufato di questa politica, ora scattano le denunce»

Il vice sindaco non ha preso bene la sua caricatura, apparsa nei manifesti affissi fuori dal bar dei Giardini Estensi: «Non mi fa piacere che i miei figli mi vedano così e di questi tempi, gesti del genere possono anche far scattare la reazione di qualche stupido».

Cartelli contro l'amministrazione a Villa Mirabello, Zanzi: «Mi sono stufato di questa politica, ora scattano le denunce»

Una volta ritratto con la maglia del Como, lui, tifoso sfegatato del Varese. Un'altra volta vestito da generale delle SS per aver approvato il nuovo Regolamento di Polizia urbana in cui metteva fuori legge gli schiamazzi notturni. Questa volta il vice sindaco è stato ritratto, nei manifesti con cui è stato tappezzato il bar di Villa Mirabello (leggi QUI), mentre intima il silenzio sopra alla scritta “Silenzio Zanzi vi ascolta". 

«In questa faccenda del bando del bar però io non c'entro e mi sono stufato di vedere la mia faccia su quest genere di volantini  - dice Zanzi - E' la stessa immagine usata nel 2017 dai Giovani Leghisti. Questo tipo di politica non va bene ed è ora che la finiscano perché li denuncio». 

L'ha presa sul serio Zanzi, soprattutto perché in questa circostanza specifica non ha responsabilità. «Il bando per la gestione del bar non è di mia competenza e tra l'altro sono stato l'unico ad aver preso contatti con il gestore per capire cosa stava accadendo. Trovo ingiusto questo trattamento. Non mi fa piacere che i miei figli mi vedano così e di questi tempi, gesti del genere possono anche far scattare la reazione di qualche stupido». 

Valentina Fumagalli

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore