/ Eventi

Eventi | 05 dicembre 2020, 16:06

Bake Off 8: Sara porta il titolo di miglior pasticciera amatoriale d'Italia a Varese

L’ottava edizione del programma di pasticceria amatoriale più famoso è arrivata alla fine. Con una dolcissima sorpresa: la "nostra" Sara Moalli è la campionessa!

Bake Off 8: Sara porta il titolo di miglior pasticciera amatoriale d'Italia a Varese

La puntata di Bake Off Italia, il cooking show dedicato al mondo della pasticceria, andata in onda ieri sera, venerdì 4 dicembre, è stata molto particolare.

Quattordicesima di questa edizione, centesima del programma e, ancora più importante, la tanto attesa finale che ha visto gareggiare tre concorrenti, tra cui la varesina Sara Moalli.

«In queste settimane, il tuo percorso è stato sempre costante e originale, adesso è arrivato il momento di dimostrare quello che vali davvero», sono le parole con cui l’esperta di cucina Csaba dalla Zorza incoraggia Sara prima di iniziare la gara.

Come da regolamento, al termine delle prime due prove, il pasticciere che avrà presentato i dolci peggiori verrà eliminato. I due concorrenti rimasti si sfideranno per il titolo finale. 

Per la prima prova, creativa, i pasticceri devono proporre 4 tipi di monoporzioni e, per ogni tipo, presentare 25 esemplari. Un totale, quindi, di 100 piccoli dolci da realizzare in 3 ore, più un extra di 15 minuti in cui Clelia D’Onofrio, tornata sotto il tendone per l’occasione, fornirà consigli e suggerimenti - o, come scoprirà Sara, un’occasione per incontrare i propri cari, nel suo caso il papà.

«Mi sembra di essere come nella prima puntata, mentre ero qua intimorita dal mondo intero, non sapevo come accendere il forno, è proprio un sogno», si lascia trasportare dai ricordi Sara, intenta a preparare, entusiasta, 25 bignè alla vaniglia con mousseline alla vaniglia, confettura di lamponi, chantilly e lamponi, 25 tartellette di sucrée alle mandorle con financier al pistacchio e mousseline alla vaniglia e lampone, 25 mousse al cioccolato bianco con gelée ai lamponi e 25 delizie al limoncello con crema pasticcera alla vaniglia, sucrèe alle mandorle, chantilly alla vaniglia e limone.

Le difficoltà non mancano, soprattutto nella quantità di porzioni da presentare, a circa un’ora dalla fine della sfida Sara non ha ancora iniziato la preparazione della mousse al cioccolato bianco. Per fortuna, il “re del cioccolato” Ernst Knam le viene in aiuto, suggerendole di cambiare strada e preferire la semplicità, ma con qualità – tanto che Sara modifica, in corsa, una delle monoporzioni.

Dieci secondi e l’ultima prima prova dell’ottava edizione di Bake Off Italia è finita. La nostra pasticciera riesce a presentare 75 monoporzioni: Knam assaggia il bignè, la cui cottura è buona, la salsa acida al punto giusto; a Clelia spetta il giudizio delle delizie, in cui il limone si avverte poco, ma la sucrèe è squisita.

Il “cake star” Damiano Carrara ritiene le tartellette buone, ma ancora troppo elaborate; Csaba apprezza il financier, degno di «una vetrina di una pasticceria parigina». Il banchetto di dolci di Sara, alla fine, risulta da una parte il meno “ricco” in quantità di dolci, dall’altra parte il più bello tra i tre presentati.

Per la seconda prova, tecnica, i pasticceri dovranno replicare, in 120 minuti, la Torta pere e ricotta di Sal de Riso («il re dei lievitati», lo definisce Sara).

«La prova mi sembra abbastanza insidiosa, le preparazioni non sono poche ma sono da fare con tecnica», spiega la nostra pasticciera, tornata, dopo il momento di sconforto delle monoporzioni, alla solita energia e voglia di vincere, nonostante la stanchezza inizi a farsi sentire.

Anche la seconda prova giunge al termine, ora la parola spetta ai giudici. Dopo l’assaggio al buio, la torta di Sara è quella più simile all’originale, più bella esteticamente, per Clelia e Csaba, ma il caramello è troppo morbido, secondo Knam, che apprezza comunque il lavoro e, soprattutto, l’inserto di pere. Anche per Sal de Riso il dolce è ben realizzato, l’unica nota dolente è la cottura dell’amaretto, manca un po' di croccantezza. Damiano è soddisfatto del biscotto, ben cotto, e della decorazione, vicina a quella di Sal.

Sara si classifica seconda e, grazie al buon risultato delle prime due prove, può accedere alla “super finalissima” con Monia.

Per l’ultima sfida, la nostra pasticciera deve preparare, in 2 ore, il suo cavallo di battaglia, supportata dagli incoraggiamenti degli ex concorrenti. «Ce la metto tutta, sia per far vedere il mio stile, sia per colpire il gusto e far vedere che in questi mesi qualcosa ho imparato», afferma una grintosa Sara, intenzionata a presentare una torta moderna con un cremoso al mango e passion fruit, pensando ai suggerimenti che Damiano le ha dato nel corso delle varie puntate. 

«Bake Off secondo me ti fa imparare a reggere certe pressioni, certo stress, se hai fortuna, ti fa anche incontrare amicizie nuove. Ne ho fatte di cose, ne ho fatte di cucinate, ne ho sentiti di pareri, positivi e negativi. Da adesso in poi, cammino a testa un pochino più alta, sentendomi un pochino più capace. È l’ultima prova, ultima cucinata sotto il tendone e bisogna spaccare», riflette la nostra pasticciera, ripercorrendo nella mente il cammino compiuto, tra alti e bassi, fino a questo momento.

È già il momento dell’ultimo countdown e…. chi vincerà?

Il cavallo di battaglia di Sara è una torta moderna con una base di sucrèe alle nocciole, bisquit joconde alle nocciole, cremoso mango e passion fruit e gelée alla pesca, il tutto ricoperto da una vellutata di mango e pesca, glassa e decorazione con oro, mango e pesca freschi.

Csaba è molto soddisfatta dell’aspetto estetico della torta, elegante, raffinata, del gusto, «nel complesso è bella da vedere e buona da mangiare»; Knam ritiene la frolla perfetta come altezza e cottura, il gusto buono, fresco, i colori bellissimi, non troppo forti, ma avverte troppa gelatina; secondo Clelia, «quello che si nota è un progetto», oltre a una buona stratificazione. Anche Damiano apprezza il gusto, perfettamente bilanciato, tutti i frutti si percepiscono in modo distinto. 

Finalmente, l’annuncio: è Sara la vincitrice dell’ottava edizione di Bake Off Italia!

Complimenti Sara: per la grinta, l’energia e la tenacia che hai dimostrato in queste quattordici puntate e, soprattutto, per la vittoria!

Potrete rivedere tutto il percorso di Sara in streaming sulla piattaforma DPlay e, se vi siete persi la finale, non mancate le repliche di sabato alle 19.40, di domenica alle 13.40 e di mercoledì alle 16.30.

Attraverso i social, potete interagire e commentare ancora la puntata, utilizzando l’hashtag #BakeOffItalia e taggando i profili @realtimeitalia su Facebook, @realtimetvit su Instagram e @realtimetvit su Twitter.

Inoltre, potrete seguire Sara attraverso i suoi profili @SaraMoalli su Facebook e @saramoalli_bakeoff8 su Instagram.

Giulia Nicora

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore