/ Basket

Basket | 18 ottobre 2020, 00:01

LE PAGELLE Si salvano Scola, De Nik, Strautins e Ferrero (e Morse). Il resto è quasi troppo brutto per essere vero

L’argentino è una boa in mezzo al mare cremonese, così come Strautins convince per voglia e numeri. Loro due, l’esempio del capitano e l’adrenalina di De Nicolao però non bastano a salvare gli altri: gravi, gravissime, le insufficienze di Jakovics, Ruzzier, Douglas e Andersson

Douglas dietro la lavagna a Cremona

Douglas dietro la lavagna a Cremona

Morse 6

Chiamato alla lotta nella giornata di emergenza dell’organico, l’illustre omonimo del grande Bob risponde presente. Non è sufficiente a schiarire il cielo, ma almeno lui è vivo. 

Scola 7,5

Se lo merita tutto il bel voto stavolta, anche se la sua Varese esce sconfitta. Se lo merita perché è una boa in mezzo al mare cremonese (24 punti e 8 rimbalzi), perché - a differenza di quanto accaduto contro Cantù - non va mai fuori giri e prova fin da subito a coinvolgere i compagni e perché almeno lui in difesa ci prova (2 stoppate). 

De Nicolao 6

Rispetto al titolare è una scarica di adrenalina e di utilità (ed è un esordiente vero): aggredisce i pari-ruolo, attacca il canestro, “fa cose”. Manca il tiro da fuori: ci lavorerà. 

Jakovics 4,5

Pasticcione se ce n’è uno: quando si inventa triple senza capo né coda (e non le mette), quando perde palloni con una certa dabbenaggine, quando soffia senza costrutto sugli avversari. Volete una statistica? Eccola: -14 di plus/minus. Con lui in campo, la Vanoli gode.

Ruzzier 4

Subisce Williams dall’inizio alla fine, non provando nemmeno a fare fallo, nemmeno a reagire. Tira due volte dal campo, limitandosi per il resto a trottare in disparte, come uno studentello brufoloso che alla festa delle medie guarda i compagni più “fighi” mentre ballano e “limonano”. Ma soprattutto: perché sembra così triste?

Andersson 3

Sul suo conto non ci crede più nemmeno Massimo Bulleri: ci fermiamo qui. 

Strautins 7

Come Scola: perché non premiarlo? La mano è caldissima, la voglia di spaccare il mondo penetrando fino al ferro è spesso tangibile, i numeri (18 punti, 5 rimbalzi, 5 falli subiti) ci sono. E allora gli si perdona anche qualche esagerazione o mancanza: ci piacciono i giocatori vivi, non quelli perfetti. 

Ferrero 6,5

Modalità fighter fin dal primo pallone toccato sul parquet (una tripla, se non ricordiamo male). Le cifre non sono clamorose, l’esempio che cerca di dare - però - lo è, anche nelle difficoltà: peccato che non venga seguito da tutti. Hommes è un problema, d’accordo, ma lo è per lui come per Andersson come per qualsiasi altro biancorosso - piccoli compresi - che si sia trovato difensivamente sulle sue tracce. 

Douglas 3

Giornata no inaccettabile da uno del suo calibro. Un record segnare il primo canestro al 32’, un record totalizzare -6 di valutazione in 30 minuti… Anche qui vien da chiedersi cosa sia accaduto e cosa gli sia passato per la testa, perché ciò che abbiamo visto è troppo brutto per essere vero. In ogni caso, Toney, i voti qui vanno e andranno sempre dall’1 al 10… Guardia avvisata…

Fabio Gandini


Vuoi rimanere informato sulla Pallacanestro Varese e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo PALLACANESTRO VARESE
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP PALLACANESTRO VARESE sempre al numero 0039 340 4631748.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore