/ Opinioni

Opinioni | 28 luglio 2020, 09:16

L'OPINIONE. Sarri, scudetto e critiche: «Dai tifosi juventini mugugni snob di chi è abituato a vincere facile»

Pino Vaccaro, giornalista varesino e volto dello sport di Telelombardia, commenta il nono campionato consecutivo portato a casa dai bianconeri: «Vincere non è mai banale: al suo allenatore vanno fatti complimenti, non critiche»

Il giornalista varesino Pino Vaccaro negli studi di Telelombardia

Il giornalista varesino Pino Vaccaro negli studi di Telelombardia

Nono scudetto di fila. In casa Juve cambiano gli allenatori, ma non cambia il risultato. Dopo Conte e Allegri è arrivato anche il turno di Sarri. Quando si vince, si ha sempre ragione. Il mugugno di buona parte dei tifosi bianconeri è il frutto dell'abitudine a vincere facile. Ormai non basta più tagliare il traguardo per primi: bisogna dare spettacolo e stravincere altrimenti si storce il naso.

È il segno di una concorrenza che in questi anni è quasi sempre stata spazzata via. È successo anche quest'anno. Solo il Napoli di Sarri mise effettivamente paura alla Juve di Allegri: per il resto, concorrenza sempre sbaragliata. Eppure il tifoso bianconero ha accolto il nono di fila con un sentimento di snobismo misto a delusione per un gioco che non è mai decollato se non a tratti. Le aspettative altissime verso Sarri, Profeta dell'estetica e del cambiamento filosofico del mondo Juve, hanno sgonfiato l'anima del tifoso sprofondato nella noiosa abitudine della vittoria dello scudetto.

Eppure le premesse erano molto diverse: il competitor più agguerrito, l'Inter, aveva ingaggiato Conte e Marotta. E l'allenatore obiettivamente incuteva paura soprattutto per la sua strepitosa capacità di vincere al primo anno. Un luogo comune che ha tradito tanti, ma che ha acceso l'interesse del campionato dopo in lungo dominio bianconero. La Juve, pur al termine di un percorso a singhiozzo, ha vinto lo scudetto: l'Inter non si è dimostrata ancora all'altezza, la Lazio si è liquefatta dopo il lockdown e il Napoli ha abbandonato la corsa molto prima. Vincere non è mai banale e dunque complimenti a Sarri e alla Juve, nove volte campione d'Italia negli ultimi nove anni.

Pino Vaccaro


Vuoi rimanere informato sul Varese e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo VARESE CALCIO
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP VARESE CALCIO sempre al numero 0039 340 4631748.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore