/ Varese

Che tempo fa

Cerca nel web

Varese | 20 maggio 2020, 19:50

VIDEO. Palestre, l'attesa è quasi finita. Fabio Sozzani (Sporting): «Sarà sempre un divertimento. Ecco come faremo»

Vi proponiamo il video in cui Fabio Sozzani dello Sporting vi spiega come potranno riaprire le palestre a inizio giugno. «Avremo poche regole ma precise come quella dei due metri di distanza tra chi si allena. Chi entra qui dovrà divertirsi come sempre»

VIDEO. Palestre, l'attesa è quasi finita. Fabio Sozzani (Sporting): «Sarà sempre un divertimento. Ecco come faremo»

La lunga traversata nel deserto di palestre e centri fitness, e dei loro clienti, è quasi finita: dopo tre mesi di stop forzato, il traguardo della riapertura è stato fissato in Lombardia dal presidente Attilio Fontana per l'1 giugno. Noi, vicini dall'inizio a un settore che non è soltanto sala pesi ma benessere, salute e socialità, questa mattina siamo tornati da Fabio Sozzani dello Sporting, una delle storiche palestre di Varese, che è al lavoro con Laura Caccia, sua socia, e i collaboratori perché tutto sia pronto per il ritorno alla vita.

Cambieranno alcune cose, e Fabio ce le spiega in questo video semplicissimo: «Innanzitutto venire qui e negli altri centri fitness - ci dice - dovrà rimanere un piacere e un divertimento, non ci sarà spazio per la paura. Regola uno: vieni e divertiti. Regola due: responsabilità. E cioè: rispettiamo, insieme, le norme. Stiamo preparando percorsi d'ingresso specifici, è già pronto il materiale disinfettante insieme ad alcune regole da seguire. E' nostra intenzione utilizzare anche l'ampio spazio che abbiamo all'esterno per allenarsi all'aria aperta».

Le regole, almeno quelle base applicate nelle regioni che hanno già aperto le palestre, sono queste: due metri di distanza tra le persone che si allenano e non devono usare guanti né mascherina ma disinfettare ogni attrezzo, «e infatti abbiamo preparato una serie di sanificanti da posizionare in vari punti dalla struttura». Dovranno, invece, rispettare il distanziamento di un metro coloro che non si allenano, indossando la mascherina.   

Anche la piscina potrà riaprire: ci saranno 7 metri quadri a disposizione per persona, «quindi nella nostra vasca potranno esserci 14 persone». 

Per quanto riguarda l'area spogliatoi e docce, non rimarrà chiusa ma vi si potrà accedere in numero vincolato («Nel discorso di venirci incontro che facevamo prima, chi riesce a farlo potrebbe arrivare già cambiato in sala. D'estate sarebbe anche più facile»). Ovviamente tutte le palestre e i centri fitness, Sporting compreso, si preparano ad un'estate che riporterà indietro le lancette dell'orologio («Saremo in piena stagione, un po' come ad aprile») e anche a fare riprendere gli abbonamenti dei soci da dove si erano fermati prima della sosta, in modo da permettere di recuperare i tre mesi perduti. 

Andrea Confalonieri

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore