/ Varese

Varese | 15 maggio 2020, 13:45

Ufficio Immigrazione, dal 18 maggio riapertura a Varese, Busto, Gallarate e Luino

Gli uffici riceveranno solo previo appuntamento e nel rispetto delle misure per il contenimento del Coronavirus. Ecco tutte le indicazioni per le pratiche di permesso di soggiorno.

Ufficio Immigrazione, dal 18 maggio riapertura a Varese, Busto, Gallarate e Luino

Da lunedì 18 maggio riapriranno al pubblico gli sportelli dell’Ufficio Immigrazione della Questura di Varese, dei Commissariati di Busto Arsizio e di Gallarate e del Settore Polizia di Frontiera di Luino. La ricezione del pubblico avverrà soltanto su appuntamento.

In questa prima fase verrà data priorità alla trattazione di pratiche urgenti e alla consegna dei permessi di soggiorno già stampati. Per il ritiro dei permessi di soggiorno l’utenza verrà convocata tramite SMS o telefonicamente. Le informazioni potranno essere richieste soltanto tramite posta elettronica o telefonicamente.

Si ricorda che tutti i permessi di soggiorno scaduti dopo il 31 gennaio 2020 conservano la loro validità fino al 31 agosto 2020, ai sensi dell’art. 103 del Decreto Legge 17 marzo 2020 n. 18, convertito con modificazioni con Legge 24 aprile n. 27. Tra i titoli che autorizzano la permanenza sul territorio fino al 31 agosto 2020, sono ricompresi anche: permessi di soggiorno per richiesta asilo; visti; dichiarazioni di presenza (secondo le tre modalità previste: modulo direttamente consegnato in Questura; timbro sul passaporto; alloggio presso struttura alberghiera).

Fino al 31 agosto 2020 sono prorogati anche: i titoli di viaggio per stranieri (art. 24 D.Lgs. 251/2007); i termini per la conversione dei permessi di soggiorno da studio a lavoro subordinato e da lavoro stagionale a lavoro subordinato non stagionale; la validità dei nulla osta rilasciati per lavoro stagionale, per ricongiungimento familiare, per lavoro per casi particolari, tra cui ricerca, blue card, trasferimenti infrasocietari. (artt.24 co. 2, 28, 29, 29-bis e 27 e ss. D.Lgs. 286/1998).

Per le istanze di primo rilascio o di rinnovo presentate tramite il sistema Poste, la data dell’appuntamento viene generata automaticamente. Poiché tutti i permessi di soggiorno sono prorogati fino al 31 agosto 2020, non verranno prese in considerazione richieste di appuntamento per rinnovo presentate prima dell’1 luglio. Per le istanze di rilascio di primo permesso da presentare in Questura o presso i Commissariati distaccati, l’appuntamento dovrà essere richiesto tramite i seguenti contatti, specificando nome, cognome, data e luogo di nascita, lasciando, altresì, un recapito telefonico e specificando nell’oggetto: RICHIESTA APPUNTAMENTO o RICHIESTA INFORMAZIONI.

Questura di Varese
immig.quest.va@pecps.poliziadistato.it 
0332/801 – 756 (758- 754 – 575); solo per informazioni 0332/801739.
Questura di Varese – Asilo Politico: 4sez.immig.quest.va@pecps.poliziadistato.it
0332/801 – 550 (579)
Commissariato di Busto Arsizio: comm.bustoarsizio.va@pecps.poliziadistato.it
0331/327905 o 0331/327908 (il lunedì e il giovedì dalle 10.30 alle 12.00)
Commissariato di Gallarate: comm.gallarate.va@pecps.poliziadistato.it
0331/712911
Settore Polizia di Frontiera di Luino: frontpolterra.luino.va@pecps.poliziadistato.it
0332/534680

Per maggiori informazioni e aggiornamenti, consultare il sito www.questure.poliziadistato.it/it/Varese. Si raccomanda a tutta l’utenza convocata o che ha fissato l’appuntamento, di presentarsi all’orario indicato e di rispettare, durante l’attesa, tutte le misure di precauzione prescritte (distanziamento sociale, utilizzo mascherina o altro mezzo di copertura delle vie respiratorie e pulizia delle mani).

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore