/ Cronaca

Cronaca | 18 ottobre 2019, 13:21

Maxi rissa al campo nomadi, altre quattro persone denunciate

I carabinieri risalgono ad altri componenti delle due famiglie rivali: per sfuggire ai controlli si erano fatti medicare lontano da Busto.

Maxi rissa al campo nomadi, altre quattro persone denunciate

Ancora denunce dopo la rissa nel campo nomadi a Busto Arsizio. I carabinieri della stazione di Busto Arsizio, nel corso delle ulteriori verifiche per individuare tutti i soggetti che hanno preso parte alla rissa nel campo nomadi di via per Bienate avvenuta lo scorso 17 settembre, hanno individuato, identificato e conseguentemente denunciato per rissa e lesioni altre quattro persone, tre appartenenti a una delle due famiglie (tutti residenti in via per Dairago) ed uno appartenente alla famiglia rivale (domiciliati invece in via per Bienate, luogo della rissa).

Si tratta di soggetti facenti parte dei diversi nuclei familiari di età compresa tra i 45 e i 25 anni. La loro identificazione è stata resa possibile – dopo che si è proceduto negli ultimi giorni del mese di settembre ad una completa identificazione dei soggetti domiciliari nelle due aree occupate dalle famiglie contendenti - alla verifica  della loro eventuale presenza nelle ore successive alla rissa nelle strutture sanitarie della zona.

Durante questi controlli si è appurato che proprio le quattro persone sopra indicate – che si aggiungono alle tre già identificate e denunciate nei giorni successivi alla rissa – si sono recati in una struttura sanitarie distante da Busto Arsizio per farsi medicare ferite lacero contuse evidentemente procuratesi durante il violento confronto. Una mossa fatta con l’evidente scopo di tentare di nascondere la propria partecipazione alla rissa che, a quanto pare, ha visto coinvolte almeno venti persone.  

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore