/ Cronaca

Cronaca | 18 settembre 2019, 14:05

Fuori di sé per alcol e farmaci: aggredisce i soccorritori del 118 e i poliziotti e finisce in manette

Prima ha dato una gomitata a un paramedico, poi ha lanciato un posacenere contro l'ambulanza, infine ha preso a calci e sediate gli agenti. Per tre poliziotti e un soccorritore del 118 la prognosi è di 7 giorni.

Fuori di sé per alcol e farmaci: aggredisce i soccorritori del 118 e i poliziotti e finisce in manette

C'è un mix di alcol e farmaci dietro la violenta reazione di un uomo, poco più che quarantenne, che nelle serata di ieri ha seminato il caos in un'abitazione di via Pisacane a Busto Arisizio. In stato di forte agitazione, dovuto a un mix di farmaci e alcool, si è scaglio prima contro i soccorritori e poi contro i poliziotti intervenuti. L'uomo è stato così arrestato.

Erano circa le 19 di ieri quando la Volante del Commissariato della Polizia di Stato di Busto Arsizio è intervenuta in un’abitazione di via Pisacane. Poco prima alcuni soccorritori del 118, chiamati dai parenti dell'uomo allarmati dal suo stato di forte agitazione, avevano raggiunto l’abitazione per soccorrere l'esagitato. 

La sua reazione, al loro arrivo, è stata decisamente poco amichevole: i soccorritori sono stati accolti con ingiurie e botte: uno di loro in particolare è stato raggiunto da una testata e da una gomitata. Scesi nuovamente in strada per chiedere l'intervento delle forze dell’ordine, gli operatori del 118 si sono visti lanciare contro, dal balcone, un pesante posacenere, che ha colpito l’autombulanza.

Stesso trattamento è stato riservato agli agenti della Volante, aggrediti a colpi di sedia e calci, il tutto accompagnato da minacce di morte. Finalmente i poliziotti sono riusciti a bloccare l’uomo, non nuovo a tale violenza, arrestandolo per resistenza a pubblico ufficiale e incaricato di pubblico servizio. Per tre poliziotti e un soccorritore del 118 la prognosi è di 7 giorni a testa, conseguenza delle contusioni riportate.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore