/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | 14 gennaio 2020, 14:24

Sei colpi a mano armata in pochi giorni. La polizia cattura il rapinatore seriale delle autostrade

Un uomo di 51 anni finisce in carcere a Busto Arsizio: la Stradale lo ha arrestato dopo una serie di rapine messe a segno a metà dicembre lungo le autostrade dell'hinterland milanese

Sei colpi a mano armata in pochi giorni. La polizia cattura il rapinatore seriale delle autostrade

Sei rapine a mano armata messe a segno o tentate nel giro di tre giorni a danno degli autogrill e distributori delle autostrade dell'hinterland milanese: in carcere un uomo di 51 anni. Nella giornata di ieri, 13 gennaio, gli agenti della Polstrada di Milano Ovest hanno dato esecuzione all’ordinanza di custodia in carcere a carico di un uomo di 51 anni, provvedimento restrittivo emesso dal G.I.P. presso il Tribunale di Milano.

La misura cautelare è arrivata al culmine di una capillare attività info-investigativa esperita da personale delle Sottosezioni Polizia Stradale di Busto Arsizio, di Milano Ovest e di Novara Est, con il coordinamento ed il supporto della Squadra Polizia Giudiziaria del Compartimento Polizia Stradale di Milano.

I fatti riguardano sei rapine a mano armata consumate o tentate nell’arco temporale tra il 10 ed il 13 dicembre scorsi ad Autogrill e distributori di carburante lungo le autostrade dell’hinterland milanese. L’indagine, curata dalla Polizia Stradale, contesta all'uomo diversi colpi. Si parte da una rapina al locale Autogrill dell'area di servizio Assago Ovest lungo l'A50 commessa lo scorso 10 dicembre alle due. Poco dopo, alle 4.10, un secondo colpo, stavolta al locale Autogrill dell'area di servizio Lario Est lungo l'A9. Non solo: alle 7.30 dello stesso giorno all'uomo viene attribuita anche una tentata rapina al distributore di carburante dell'area di servizio Cantalupa lungo l'A7.

Altri colpi attributi all'uomo sono una tentata rapina al distributore carburante dell’area di servizio Muggiano Ovest lungo l'A50 del delle 18.40 del 10 dicembre, una rapina al locale Autogrill all’area di servizio Pero lungo l'A4 del dicembre all'1.27 e infine una rapina al McDondald's dell'Autogrill di Binasco, commessa a mezzanotte e mezzo del 13 dicembre. 

Le indagini si sono concentrate sul modus operandi adottato dal rapinatore seriale, che utilizzava sempre la stessa autovettura, una Renault Megane Scenic di colore grigio chiaro, alla quale venivano sistematicamente apposte targhe rubate a veicoli in sosta nelle ore immediatamente precedenti alle rapine. Dopo il colpo l'uomo si liberava della targa. Proprio dalla scoperta del del luogo di uno di questi “abbandoni” ha permesso di circoscrivere il campo delle ricerche ed individuare l’autore delle rapine.

L'uomo, infatti, era effettivamente proprietario ed utilizzatore di una Renault Scenic di colore grigio, identica marca, modello e colore del veicolo segnalato dalle vittime delle rapine. A seguito dell'individuazione dell’auto gli agenti hanno iniziato a seguire e pedinare il sospetto, sorprendendolo in flagranza di reato dell’ennesima rapina a mano armata perpetrata ai danni del McDonald’s di Legnano nella serata del 18 dicembre. A quel punto era stato tratto in arresto dalla Polizia Stradale, dopo un inseguimento terminato a Caronno Pertusella.

All’interno dell’auto, anche in quella occasione munita di targhe rubate, gli agenti hanno ritrovato tre pistole, risultate fedeli riproduzioni di quelle in uso alle forze di polizia, il denaro provento della rapina commessa a Legnano, nonché alcuni coltelli a serramanico e numerose fascette da elettricista utilizzate per apporre le targhe su quelle originali. L’acquisizione dei filmati video ripresi dalle diverse stazioni di servizio ed esercizi commerciali, la ricognizione fotografica operata dalle rispettive parti offese, hanno permesso di incastrare l'uomo.

Nei suoi confronti, l’autorità giudiziaria di Milano, corroborando l'attività d’indagine degli investigatori, ha emesso l’ordinanza di custodia cautelare in carcere, eseguita nella giornata di ieri. Il cinquantunenne, un cittadino italiano pregiudicato anche per altre rapine, è stato portato nel cercare di Busto Arsizio.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore