/ Varese

Che tempo fa

Cerca nel web

Varese | 15 dicembre 2019, 10:21

Sara Ghiselli "Bizzozerese dell'anno" per il suo esempio nello sport e nella vita

Alla tradizionale Festa di Bizzozero premiati molti bizzozeresi che si sono distinti: riconoscimenti alle insegnanti Marina Luoni e Manuela Valmaggia, al giornalista Marco Croci, all'atleta Mattia Resteghini e a tanti altri protagonisti della vita di un rione varesino attivissimo e dal grande cuore

Sara Ghiselli "Bizzozerese dell'anno" per il suo esempio nello sport e nella vita

La Bizzozerese dell'anno è Sara Ghiselli, campionessa di nuoto e sci alpino della federazione italiana sport disabilità intellettiva relazionale. Nella tradizionale Festa di Bizzozero che ha assegnato premi e riconoscimenti, presentando novità e iniziative dell'attivissimo rione varesino, il riconoscimento più bello è andato a Sara, esempio nello sport e nella vita per Bizzozero e per tutta Varese.

Non sono i 400 podi, gli 84 titoli nazionali, le medaglie alle Special Olympics nel nuoto e nello sci, ai Giochi del Mediterrano e ai Mondiali a fare di Sara la Bizzozerese dell'anno ma il suo straordinario esempio di passione, carattere e generosità in vasca, sulle piste e nella vita di tutti i giorni.

La prima edizione del premio “La Torretta”, dedicato a chi si impegna a favore dell’educazione e della diffusione della conoscenza del territorio, soprattutto fra i più giovani, è andato a Marina Luoni, storica insegnante della locale scuola Garibaldi, andata in pensione quest’anno, che si è distinta per le iniziative ed i progetti realizzati con i suoi alunni, volti appunto alla conoscenza del territorio, e Manuela Valmaggia, insegnante della scuola dell’infanzia Giovanni da Bizzozero, anche lei andata in pensione quest’anno, e che si è distinta per le attività realizzate con i bambini dell’asilo allo scopo di far loro scoprire e conoscere il territorio locale.

Marco Croci, giornalista de La Prealpina, è invece andato il premio di giornalismo “Don Giuseppe Macchi” per i suoi articoli dedicati al rione, ed in particolare per l’ampio ed articolato servizio dedicato alla figura di Luigi Bassani, imprenditore attivo a Bizzozero, in occasione dell’inaugurazione del largo a lui dedicato.

Altri riconoscimenti sono andati a Mattia Resteghini, premiato quale atleta dell'anno della Pallacanestro Bizzozero, Alba Rattaggi proclamata "Socio dell'anno" del Circolobizzozero, la compianta Valentina Lezzi premiata dal Comitato Genitori della Marconi, Eugenia GioveStefania BressanArianna Madeddu e Sara Ligorio premiate dall'Associazione Genitori della Garibaldi.

Presenti alla serata anche il sindaco di Varese Davide Galimberti, che ha consegnato i premi più importanti, gli assessori Francesca Strazzi e Rossella Dimaggio, la Famiglia Bosina, Graziano Aitis - fotografo astrattista che ha donato una sua opera alla nuova Bizzozerese dell’anno e ha realizzato una personale esposizione durante la serata - e i giornalisti Chiara Milani (che ha condotto la Festa di Bizzozero) e Marco Giovannelli. 

Durante la serata è avvenuta la presentazione di un inedito documentario dedicato a Bizzozero e realizzato dagli studenti del corso di Storia&Storie dell’Università dell’Insubria, dell’ultimo volume di Fiabe a Bizzozero, del nuovo Calendario Bizzozerese ed è stato applauditissimo il gruppo di lavoro “Bizzozero… che Passione” che cura il presepe vivente e la drammatizzazione della Passione.

Da segnalare infine la valorizzazione della buona cucina locale, con cene omaggiate ai vincitori dei premi presso i ristoranti “Al Vecchio Convento” e “Cuor di Sasso”.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore