/ Varese

Varese | 07 giugno 2024, 13:11

Varese Pride 2024, sabato 22 giugno le strade si tingeranno di arcobaleno: «Le diversità esistono e vanno tutelate»

Presentata la none edizione varesina dell’evento a sostegno dei diritti della comunità LGBTQIA+. Organizzata da Arcigay in partenariato con il Comune di Varese, presenta un calendario ricco di eventi, con il clou della parata per le vie cittadine che precederà la Pride Night ai Giardini Estensi

Presentato stamattina il Varese Pride 2024

Presentato stamattina il Varese Pride 2024

Inclusività e diritti umani alla nona edizione del Varese Pride 2024, l'evento a sostegno della comunità LGBTQIA+, in programma sabato 22 giugno.

L'evento prenderà il via in piazza Monte Grappa, a Varese, alle 17, con il tradizionale corteo. Seguirà la Pride Night, presso la tensostruttura dei Giardini Estensi, e continuerà dall'una fino al mattino di domenica 22 giugno al locale Il Salotto, in viale Belforte, a Varese.

«Sabato 22 giugno ci sarà il Varese Pride, in partenariato con il comune di Varese e organizzato da Arcigay Varese - ha spiegato Giovanni Boschini, presidente di Arcigay Varese - Sarà un momento per celebrare i diritti umani della comunità LGBT+, ma anche per festeggiare l'orgoglio delle persone di questa comunità. Sabato 22 giugno, ci sarà la parata che partirà alle 17 in piazza Monte Grappa e terminerà ai Giardini Estensi, dove è in programma la Pride Night, una grande festa fino a mezzanotte. Il Pride non è solo diritti umani, ma anche divertirsi e stare insieme. Non è solo una parata, ma si espande anche ad altre lotte, come il body shaming e la discriminazione per l'età. Inoltre, non solo i varesini partecipano, ma arrivano persone anche dal Lazio, dalla Sardegna, qualcuno dalla Svizzera, dalla Francia e dalla Calabria».

«Sono molto contenta di essere qua e condivido con Giovanni l'idea della parata - ha aggiunto Rossella di Maggio, assessore ai Servizi Educativi - Siamo in un momento di elezioni europee e per quanto riguarda i diritti, tornare indietro è molto facile. Il Comune di Varese è, quindi, contento di esserci».

«Il Varese Pride sta crescendo, dal 2016 è aumentata la partecipazione, ma questo non è sufficiente. Quest'anno torniamo più forti e più uniti, cercando di avere la tensostruttura dei Giardini Estensi, come l'anno scorso. L'utenza si era sentita al sicuro e chi è venuto da fuori del territorio, ha apprezzato questa cosa - ha spiegato Valentina Cusato, coordinatrice dell'evento - Fare cultura per il Varese Pride è importante. Quest'anno, vista la crescita degli ultimi anni, abbiamo ampliato l'evento: dalla settimana del siamo passati al mese del Pride, con un calendario ricco di eventi e di cultura».

E a proposito di cultura, è intervenuto Enzo Laforgia, assessore alla Cultura: «Quest'anno il Pride è organizzato in partenariato con il comune di Varese, nel senso che ha partecipato al bando partenariato dell'assessorato alla cultura. Noi abbiamo condiviso, ovviamente, i contenuti, la battaglia di civiltà, che è dietro ad ogni lotta per la tutela della diversità nell'ottica di una città più aperta e inclusiva - ha spiegato Laforgia - Il nostro assessorato ha condiviso il progetto e qui si tratta di un'iniziativa importante. In contesto storico importante come questo, è fondamentale riconoscere come normale chi esprime delle diversità. Le diversità esistono e vanno tutelate».

Tanti gli ospiti presenti sabato 22 giugno: «Come nei Pride degli altri paesi, avremo la madrina, la cantante Romina Falconi, oltre a diversi artisti locali - ha aggiunto Cusano - Durante la Pride Night, inoltre, nella tensostruttura dei Giardini Estensi, ci sarà la rapper di rilievo nazionale Chadia Rodriguez».

«Per me è un privilegio partecipare al Varese Pride - ha detto la cantante Romina Falcone - Dobbiamo fare in modo che le nuove generazioni non si sentano escluse, quindi facciamo in modo che i nostri figli, i nostri nipoti, non si sentano soli, lavorando per lasciare loro un mondo migliore».

Tanti gli eventi per questo mese del Pride varesino, come gli spettacoli e la language night, la serata linguistica, in programma al Tumiturbi, locale in via De Cristoforis a Varese, e la proiezione di film presso la tensostruttura dei Giardini Estensi.

È possibile trovare il calendario degli eventi sul sito web www.varesepride.it/events.

Elisa Petrocelli

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore