/ Varese

Varese | 02 giugno 2024, 12:02

Angeli in corsia, il Ponte del Sorriso premia i suoi volontari: «Grazie per il lavoro immenso che fate per i nostri figli»

La storica onlus varesina che da anni presta assistenza con i piccoli pazienti ricoverati ha voluto suggellare con un riconoscimento il lavoro di 21 volontari per la loro lunga attività al fianco di chi soffre. La presidente Crivellaro: «Ci commuove poter contare su così tante meravigliose persone»

Angeli in corsia, il Ponte del Sorriso premia i suoi volontari: «Grazie per il lavoro immenso che fate per i nostri figli»

Quella de "Il Ponte del Sorriso" è una bella storia di volontari che dedicano il proprio tempo ai bambini in ospedale. Non è sempre facile rapportarsi con la malattia di chi sta ancora crescendo e ha il futuro davanti a sé, eppure, questi volontari sanno esserci, sempre, con passione e delicatezza, per portare un sorriso, per rendere più serena la degenza a bambini e genitori.

«Ricevono così tanto dalla loro attività, che stanno con noi a lungo e ogni anno premiamo chi raggiunge 10, 15, 20 e persino 25 anni di servizio. Quest’anno ben 21 volontari hanno superato questi traguardi. Ci commuove poter contare su così tante meravigliose persone» è il pensiero di Emanuela Crivellaro, presidente della fondazione.

La premiazione alla quale erano presenti Emanuele Monti per Regione Lombardia, primari e caposala dei reparti dove opera Il Ponte Del Sorriso, si è tenuta ieri, sabato 1° giugno, al Vecchio Ottocento di Gavirate, in un clima di grande entusiasmo che ha visto la partecipazione di centinaia di volontari.

Particolarmente toccante il momento in cui è stata premiata per i 20 anni, Ombretta Bonardo, scomparsa pochi mesi fa il giorno di Natale, che, nonostante la malattia non ha mai smesso di prodigiosi per i bambini in ospedale. A ritirare il riconoscimento la figlia Paola, con le lacrime agli occhi.

Ha regalato forti emozioni la testimonianza che una mamma e sua figlia hanno voluto portare per ringraziare i volontari del loro sostegno durante il ricovero in Neuropsichiatria Infantile. «Le regole del reparto non mi consentivano di stare con mia figlia, ma io ero confortata dall’idea che fosse con voi e che lei stesse bene con voi. Fate un lavoro immenso per i nostri figli, grazie» le parole della mamma e poi quelle di Sofia: «Ho imparato tanto con voi, ho superato un momento difficile della mia vita, non so se riesco a farvi capire quanto avete fatto per me. Ancora oggi tutti i giorni faccio quello che mi avete insegnato per occupare la mente in attività manuali, come l’uncinetto e l’uso dell’arte».

I volontari de Il Ponte del Sorriso, applicano, infatti, la terapia occupazionale, indispensabile in Neuropsichiatria Infantile per affrontare e contenere la fragilità di preadolescenti e adolescenti. Un mazzo di fiori è stato infine donato alle educatrici che lavorano per Il Ponte del Sorriso da oltre 10 anni, Margherita Calloni e Serena Ferulli, e oltre 20 anni, Claudia Villa.

Ecco l'elenco dei premiati

Volontari premiati per i 25 anni

Caterina Calabrese, Elida Ciapponi,  Laura Versetti

Volontari premiati per i 20 anni

Ombretta Bonardo, Manuela Cascioli

Volontari premiati per i 15 anni

Laura Antignani, Lidia Barlocco, Teresita Borghi, Fiorina Frigerio, Lucia Galvagno, Isabella Molina, Roberta Tondelli, Tina Vaccani, Corrado Vighi, Lucia Zamboni.

Volontari premiati per i 10 anni

Giulia Arcidiacono, Bertilla Bassi, Gabriella Celletti, Patricia Leonardo, Noemi Maccari, Gigliola Turin

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore