/ Basket

Basket | 01 dicembre 2023, 15:36

James Young: «Cauley-Stein un amico, mi ha consigliato di accettare questa offerta. Mi piacerebbe essere un leader positivo»

Presentata alla stampa l’ala americana che, dopo la parentesi a Treviso, è approdata sotto il Sacro Monte per sopperire agli infortuni della squadra biancorossa: «Una grande opportunità, porto energia, punti e difesa. Dopo questi due mesi spero di restare fino a fine stagione. Con Willie siamo sempre rimasti in contatto». Zach Sogolow: «Ha le caratteristiche offensive che cerchiamo». Indosserà la maglia numero 1

James Young, nuovo acquisto della Openjobmetis Varese

James Young, nuovo acquisto della Openjobmetis Varese

Presentato alla stampa James Young, il giocatore chiamato a dare un aiuto alla Openjobmetis in un momento delicato della stagione. Per far fronte all’infortunio di Sean McDermott (in attesa di capire se sarà necessario l’intervento chirurgico), l’ala americana, che in nove partite con la Nutribullet ha collezionato quasi 10 punti e 2,4 rimbalzi di media, tirando con il 33% da dietro l’arco, ha accettato un accordo della durata, per ora, di soli due mesi.

«Grazie a tutta l’organizzazione - le sue prime parole - È una grande opportunità per me. I primi giorni sono stati molto buoni: ho visto tutte le strutture e ho conosciuto tutto lo staff che lavora con la squadra. Sono solo i primi giorni, ma non vedo l’ora di continuare a conoscere l’ambiente».

Su cosa può portare alla squadra: «Energia, punti, difesa: sono le cose che ho sempre cercato di fare. Mi piacerebbe essere un leader positivo da prendere come modello».

Anche Zach Sogolow spende due parole sul giocatore, con cui ha avuto modo di lavorare ai Philadelphia 76ers nel 2018: «Oltre a quello che ha fatto a Philadelphia lo conoscevo dal college. È un sharpshooter lefty (un tiratore mancino preciso, ndr), che sa anche partire in palleggio sui lati del campo. Rispetto ad allora, adesso è fisicamente più portato anche a tenere i contatti in difesa. Sono contento che ora sia qui da noi perché potrà dare quelle cose offensive che cerchiamo».

James Young torna poi sulla sua sfortunata recente esperienza con la Nutribullet: «Ho solo rispetto per Treviso. Quello che è successo è che non è venuta fuori la giusta chimica tra le part. Ci sono stati momenti importanti in campo in cui c’è stata poca comunicazione tra di noi e lo staff, e purtroppo i risultati sono stati questi».

Sul perché ha accettato i soli due mesi di contratto con Varese e su cosa potrà succedere poi: «È stata un’opportunità per porter continuare a giocare a questo livello. Ho anche un ottimo amico in squadra (Cauley-Stein, ndr). Naturalmente dopo questi due mesi vorrei poi continuare fino a fine stagione».

Su come ha trovato la squadra, dopo la pensante sconfitta di Brescia: «Le partite come quella di domenica possono capitare, durante una stagione ci sono alti e bassi. Non ho trovato nessuno taciturno, ci siamo trovati subito bene in spogliatoio e in campo, non ho notato grande pressione».

Sulla sua passata esperienza in NBA: «Sono stato ai Celtics, ai 76ers e ai Bucks. Ero comunque molto giovane e forse ero un po’ una testa calda in quegli anni. Ho preso delle decisioni che non avrei dovuto, e alla fine in quel tipo di organizzazione sono cose che paghi».

Sul suo rapporto con Cauley-Stein, ex compagno di squadra a Kentucky nel 2013-2014: «Siamo sempre rimasti in contatto, anche quando dopo Kentucky eravamo lontani. Nelle ultime settimane ci siamo sentiti spesso visto che eravamo entrambi in Italia. In questi ultimi giorni mi ha consigliato di accettare l’offerta perché l’organizzazione è perfetta per le necessità di adesso».

Sulla possibilità di giocare in una competizione europea: «Non è stata una cosa che mi ha fatto decidere definitivamente, ma di sicuro è un qualcosa in più: a tutti noi giocatori piace giocare tanto e a certi livelli. Oltre al campionato abbiamo questa competizione di buon livello che è un plus, e sono molto contento di ciò».

Lorenzo D'Angelo


Vuoi rimanere informato sulla Pallacanestro Varese e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo PALLACANESTRO VARESE
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP PALLACANESTRO VARESE sempre al numero 0039 340 4631748.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MARZO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore