/ Politica

Politica | 28 novembre 2023, 12:17

VIDEO. Casa Macchi di Morazzone è ufficialmente un museo lombardo. Caruso: «Una chicca da visitare»

L’investitura è arrivata durante l’evento “RiconosciLo!”. L’assessore regionale alla Cultura: «Musei sono presidi fondamentali per una conoscenza diffusa e luogo di conservazione del patrimonio e della memoria»

VIDEO. Casa Macchi di Morazzone è ufficialmente un museo lombardo. Caruso: «Una chicca da visitare»

«Una chicca, un gioiellino al centro di Morazzone». Così l’assessore regionale alla Cultura Francesca Caruso definisce Casa Macchi, invitando tutti i varesini a visitare la dimora ottocentesca che, ora, è a tutti gli effetti uno dei nuovi musei della Lombardia.

L’investitura ufficiale è avvenuta nel corso dell'evento “RiconosciLo!”, a Palazzo Lombardia, durante il quale l’esponente della giunta Fontana ha consegnato le targhe alle otto nuove realtà inserite nella rete.

I sistemi museali locali riconosciuti dalla Regione godono di vari benefici, tra i quali l’attestazione e la valorizzazione della qualità identificata anche da un apposito logo e l’attivazione di un percorso virtuoso a sostegno delle piccole realtà museali che da sole non sarebbero in grado di raggiungere gli standard di qualità per i servizi museali.

Benefici di cui potrà godere dunque anche Casa Macchi, dimora ottocentesca situata nel borgo di Morazzone perfettamente conservata negli arredi e nelle decorazioni che, con il suo grazioso giardino, testimonia il modo di vivere e il gusto di una tipica famiglia borghese lombarda tra Ottocento e Novecento. L'edificio nel 2015 è stato lasciato in eredità al Fai da Maria Luisa Macchi.

Oltre a Casa Macchi, per il 2023 al circuito regionale si aggiungono la Fondazione Rovati, Palazzo Morando - Costume Moda Immagine, il Meet Digital Culture Center e il Museo Universitario delle Scienze Antropologiche, Mediche e Forensi per i Diritti Umani di Milano, la Quadreria Crivelli di Trezzo sull'Adda, il Castello delle Storie di Montagna di Sondrio e il Museo Diocesano di Brescia. Il totale dei musei riconosciuti in Lombardia è oggi 201.

«Un numero importante - ha dichiarato l’assessore Caruso - che dimostra quanto siano preziosi e nutriti questi beni radicati nel nostro territorio, che contribuiscono ad aumentare il valore materiale e immateriale della cultura lombarda. L’azione della Regione è incentrata sulla concezione del museo come presidio fondamentale per una conoscenza diffusa e luogo di conservazione del patrimonio e della memoria».

Redazione


SPECIALE POLITICA
Vuoi rimanere informato sulle notizie di politica e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo POLITICA VARESENOI
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP POLITICA VARESENOI sempre al numero 0039 340 4631748.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore