/ Territorio

Territorio | 30 novembre 2022, 13:53

Arcisate Ideale abbandona il consiglio comunale: «Completa assenza di trasparenza». La replica del sindaco: «Mancanza di rispetto»

Per la terza volta il gruppo di minoranza ha disertato l’incontro, accusando il primo cittadino di non voler affrontare la questione del debito fuori bilancio. Montalbetti: «Aspettiamo risposte legittime, ma vogliono evitare l’argomento». Cavalluzzi ribatte: «Rasentiamo lo stalking. Presentata una querela per diffamazione aggravata»

Il comune di Arcisate, teatro di scontro tra opposizione e maggioranza

Il comune di Arcisate, teatro di scontro tra opposizione e maggioranza

Il gruppo di minoranza Arcisate Ideale ha disertato il consiglio comunale. È successo ieri, per la terza volta, sostenendo di «non aver avuto ancora chiarimenti in merito all’annosa vicenda del debito fuori bilancio e del ruolo avuto dalla dottoressa Moretto».

«Il motivo della scelta di non presenziare alla seduta - spiega il capogruppo Maurizio Montalbetti - è legato alla completa assenza di trasparenza, al di là di ogni scelta politica o amministrativa. In particolare, mi riferisco a quanto promesso da Cavalluzzi: di organizzare, come richiesto da noi, un incontro con la dottoressa Moretto per chiarire i rapporti avuti con l’amministrazione in riferimento al debito fuori bilancio della palestra. Cosa però non avvenuta».

«L’impressione - continua Montalbetti - è che la maggioranza voglia evitare di affrontare l’argomento, ma continueremo la protesta finché non avremo le legittime e doverose risposte. Riteniamo che in queste condizioni, dove la trasparenza non viene rispettata, non possiamo svolgere il nostro mandato».

La replica del sindaco Gianluca Cavalluzzi non si è fatta attendere: «Abbiamo provato a organizzare l’incontro con la dottoressa Moretto prima del consiglio comunale, ma oggettivamente non c’erano i tempi. Questa loro continua accusa di mancanza di trasparenza è allucinate e sta rasentando lo stalking, Ribadisco che ho presentato una querela per diffamazione aggravata perché mi hanno dato del truffatore, spero che saremo presto davanti a un tribunale per confrontarci. Il fatto che loro non partecipano al consiglio comunale la trovo una mancanza di rispetto per l’istituzione e per i loro elettori, ma di questo risponderanno loro».

Lorenzo D'Angelo


SPECIALE POLITICA
Vuoi rimanere informato sulle notizie di politica e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo POLITICA VARESENOI
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP POLITICA VARESENOI sempre al numero 0039 340 4631748.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MARZO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore