/ Territorio

Territorio | 28 settembre 2022, 14:51

Parere favorevole della Commissione Affari istituzionali: presto il nuovo Comune di Bardello con Malgesso e Bregano

La fusione era stata decretata da un referendum consultivo del febbraio scorso. Il relatore Simone Giudici: «L’unificazione consentirà di semplificare le strutture amministrative e di contenere le spese»

Parere favorevole della Commissione Affari istituzionali: presto il nuovo Comune di Bardello con Malgesso e Bregano

La Commissione Affari istituzionali di Regione Lombardia, presieduta da Alessandra Cappellari (Lega), ha approvato oggi all’unanimità il progetto di legge che conclude le procedure per la fusione dei Comuni di Bardello, Malgesso e Bregano in provincia di Varese e l’istituzione del nuovo Comune “Bardello con Malgesso e Bregano”.

«La fusione - ha detto il relatore Simone Giudici (Lega) - porterà ai cittadini vantaggi sia per quanto riguarda il contenimento delle spese pro capite sia per la semplificazione di funzioni e servizi. Il passaggio da tre ad un unico Comune potrà in particolare permettere di ridurre i costi della struttura amministrativa, del revisore dei conti, della tesoreria e del segretario comunale, assicurando così nuove risorse da destinare a nuovi investimenti o alla riduzione della pressione fiscale. Da notare infine che determinate norme statali e regionali prevedono per le fusioni dei Comuni percorsi privilegiati per accedere a stanziamenti».

L’iter per la fusione era stato avviato più di un anno fa con le deliberazioni dei tre Comuni interessati, già facenti parte di una Unione di Comuni, che stabilivano la nuova denominazione in “Bardello con Malgesso e Bregano”.

Il referendum consultivo si era svolto a febbraio 2022.

Il progetto di legge, la cui approvazione in Aula consiliare è stata calendarizzata per il 18 ottobre, dà corso alla fusione dei Comuni e autorizza il rimborso delle spese sostenute dagli enti locali per il referendum: complessivamente si tratta di circa 10 mila euro a carico della Regione.

Una volta approvato definitivamente dal Consiglio regionale il progetto di legge, i tre Comuni dovranno procedere con gli adempimenti previsti per l’istituzione del nuovo ente e con lo svolgimento delle elezioni amministrative per il nuovo Consiglio comunale e il nuovo Sindaco.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore