/ Cronaca

Cronaca | 07 agosto 2022, 18:01

Picchiata e stuprata in una cabina del telefono: violenza in pieno centro a Como

Brutale aggressione la scorsa notte nel centro del capoluogo lariano. La vittima è una clochard di 58 anni originaria dell'Est Europa. Arrestato dai carabinieri un pakistano di 40 anni

Picchiata e stuprata in una cabina del telefono: violenza in pieno centro a Como

Brutale violenza sessuale in pieno centro a Como. E' successo lo scorsa notte dove una donna di 58 anni è stata picchiata e abusata sessualmente da un uomo senza fissa dimora, arrestato poi dai carabinieri.

I fatti risalgono alla scorse notte, tra sabato e domenica, e sono accaduti in via Auguadri, a poche decine di metri dal tribunale comasco. A dare l'allarme sono stati alcuni passanti, che hanno sentito le grida della donna - una senzatetto originaria di un Paese dell'Est Europa - e hanno chiamato le forze dell'ordine.

Sul posto è piombata una pattuglia dei carabinieri. I militari in poco tempo hanno raggiunto il sospettato - un quarantenne pakistano - fermandolo in via Varese.

La donna è stata trasportata in ospedale, mentre l'uomo è stato portato in carcere in attesa degli accertamenti investigativi. Nella cabina del telefono sono state trovate tracce di sangue, oltre a cocci di vetro di una bottiglia.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore