/ Salute

Salute | 30 giugno 2022, 14:00

Un comitato sanitario per mantenere "Varese in salute". «Specialisti e professionisti devono poter "interferire" nelle scelte»

Arriveranno proposte concrete dal comitato di esperti sanitari costituito dall'amministrazione Galimberti. Guido Bonoldi: «Personalità a supporto delle iniziative da mettere in campo». Il professor Dionigi: «L'interferenza politica finora ha fatto più male che bene, questo sindaco può aprire una nuova strada»

Il sindaco Galimberti con alcuni degli esperti del comitato "Varese in salute"

Il sindaco Galimberti con alcuni degli esperti del comitato "Varese in salute"

Un legame fortissimo con i professionisti della salute, alcuni dei quali numeri 1 del settore, riuniti grazie al Comune di Varese in un comitato a servizio dei cittadini e del territorio.

È stata presentata a Palazzo Estense una novità unica nell'ambito di un'amministrazione, e cioè il comitato "Varese in salute": «È stato istituito dalla giunta perché sia a supporto delle nostre competenze amministrative in ambito sanitario - ha detto il sindaco, Davide Galimberti Il comitato è composto da specialisti dell'ambito sanitario coordinati dal consigliere delegato alla Sanità, Guido Bonoldi. Soprattutto in questo periodo, ci sono tematiche importanti per il futuro della città, dall'attuazione della riforma sanitaria ad alcuni interventi sugli ospedali cittadini: è fondamentale avere personalità che supportano le iniziative politiche che il comune metterà in campo».

I temi concreti che verranno affrontati dal Comitato, che porterà proposte concrete, sono quelli relativi a piano di governo del territorio, case della comunità, salute mentale, alimentazione e food policy ed educazione sanitaria nelle scuole.

«La salute è al primo punto del mandato dell'attuale amministrazione - ha spiegato Bonoldi - Non forniamo servizi sanitari, ma affrontiamo il tema della salute in ambito più ampio: l'obiettivo è quello di una città in salute, attraverso la partecipazione e la valorizzazione di tutte le risorse esistenti. Il Comitato è un laboratorio di idee da cui emergono proposte operative negli ambiti indicati. Ma si parlerà anche di farmacie dei servizi, con un ruolo ancora più importante di quello che stanno già svolgendo».

Parole chiare e anticonformiste quelle del professore emerito di chirurgia generale, Renzo Dionigi: «È un'iniziativa tanto attesa per cui ringrazio il sindaco e Bonoldi visto che in 26 anni di attività chirurgica all'interno dell'ospedale è sempre mancato il rapporto con la città. La dipendenza politica con le sue interferenze, ha sempre fatto più male che bene: interloquire con il sindaco e il comune sarà importante se saranno ascoltate le nostre proposte. Deve cambiare il meccanismo di relazione sanità-ospedale, in modo che il politico e il sindaco possa far sì che la nostra esperienza riesca a "interferire" con le scelte sanitarie. Cosa che non avviene e non è avvenuta: dipendiamo ancora dalle competenze o incompetenze regionali. Galimberti è il primo ad aprire una nuova strada».

Anche l'ex senatore Antonio Tomassini, in sala matrimoni per la presentazione del comitato di cui fa parte, ha sottolineato la «coerenza nel concretizzare un progetto lanciato in campagna elettorale. Grazie anche all'assessore Molinari per l'attenzione e il collegamento fondamentale da responsabile dei Servizi sociali. Cercheremo di dare risposte importanti: ricerca, sperimentazione e osservazione vanno bene, ma vogliamo anche essere un pungolo per Ats, Asst e Regione. Digitalizzazione? L'unica rete che funziona davvero da 25 anni è quella delle farmacie». 

C'è anche un giurista, Vincenzo Salvatore, tra i membri del comitato: «Mi occupo di diritto applicato alla sanità - ha detto - la salute è un tema trasversale e c'è una forte domanda di tutela della salute e di accesso alle prestazioni sanitarie».

I componenti del Comitato Varese in Salute.

Guido Bonoldi, medico specialista in Medicina Interna e consigliere comunale con delega alla sanità
Giovanna Beretta, presidente Ordine dei Medici e degli Odontoiatri della Provincia di Varese
Filippo Bianchetti, medico di base in pensione, volontario dell’Ambulatorio “Sanità di Frontiera”
Franco Caravati, primario di Chirurgia Generale
Matteo Casali, medico specialista in Ortopedia e Traumatologia e in Patologia della Colonna e Chirurgia Vertebrale, Cavaliere della Repubblica Italiana
Fanny Ceconi, laurea magistrale in Scienze Infermieristiche ed Ostetriche, attualmente in pensione, in precedenza dirigente SITRA ASST Sette Laghi
Renzo Dionigi, Professore emerito di Chirurgia Generale
Hicham El Moutaoukil, dottore in Scienze Infermieristiche
Fiorella Gazzetta, presidente Associazione Sanità di Frontiera Varese – Ambulatorio medico per persone senza permesso di soggiorno e senza fissa dimora
Cinzia Iommazzo, assistente sociale presso ATS Insubria
Andrea Larghi, medico specialista in Igiene e Medicina Preventiva
Emanuele Lettieri, professore ordinario di Innovation in Health e Social Care e Direttore Scientifico dell’Osservatorio Sanità Digitale- Politecnico di Milano
Carlo Lucchina, presidente Associazione Varese per l’Oncologia, esperto in sistemi sanitari
Alberto Macchi, dirigente medico presso la Clinica ORL dell’Ospedale di Varese ASST Sette Laghi-Università degli Studi dell’Insubria
Leonardo Mendolicchio, medico psichiatra, direttore U.O. Riabilitazione disturbi alimentari Centro Auxologico Piancavallo
Giulio Minoja, medico specialista in Anestesia-Rianimazione e in Farmacologia e Farmacologia Clinica Ospedaliera, libero-professionista
Antonella Monachello, laurea in Scienze Infermieristiche e master in management delle professioni sanitarie; presta servizio presso il Servizio di Emodialisi dell’Ospedale di Varese, ASST Sette Laghi
Raffaele Novario, fisico specialista in Fisica Medica, con abilitazione di Professore Associato di Fisica Applicata
Francesco Perlasca, medico specialista in Chirurgia d’Urgenza e Pronto Soccorso e in Igiene e Medicina Preventiva, libero professionista
Graziella Pinotti, medico specialista in Oncologia, Ematologia ed Endocrinologia, libero professionista
Salvatore Pisani, epidemiologo
Andrea Pomi, farmacista territoriale, segretario di Federfarma Varese
Vincenzo Salvatore, Ordinario di diritto dell’Unione Europea, Università dell’Insubria
Giovanna Scienza, medico di Medicina Generale, Referente Ambito Funzionale Territoriale Varese Ovest
Simona Sessarego, tecnico di Neurofisiopatologia presso ASST Sette Laghi
Antonio Tomassini, medico specialista in Ginecologia, Igiene Pubblica ed Idrologia Medica, Senatore della Repubblica dalla XIII alla XVI legislatura, Presidente della Associazione parlamentare per la Salute e la Prevenzione, consigliere del Presidente del Senato.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore