/ 

| 08 dicembre 2021, 07:30

Sos da Haiti: «Aiutiamo i tre fratellini ad andare a scuola»

I ragazzi ora nella baraccopoli non possiedono nulla: raccogliendo 100 dollari al mese suor Marcella Catozza può pagare loro il bus per seguire le lezioni

I tre fratellini nella baracca

I tre fratellini nella baracca

Sono troppo grandi per poter stare ancora tra i bambini di suor Marcella Catozza. Sono troppo piccoli, per poter perdere ogni chance di continuare a studiare. Ad Haiti la missionaria bustocca non si rassegna certo a vedere i tre fratelli Casic, che l'Italia avrebbe potuto accogliere (LEGGI QUI), in una costruzione che chiamare baracca è già eccessivamente generoso. Si era pensato anche di affittare per loro una casa, ma per motivi familiari non è stato possibile. Al che si è pensato almeno di alleviare la situazione e aiutarli a frequentare la scuola.

Rico, Shedlen e Shedlove ne hanno bisogno. I loro sogni non si possono spegnere così: hanno 14 e 12 anni (due sono gemelli)

«Quello che possiamo fare è pagar loro fino a giugno i mezzi per venire a scuola qui - spiega - e poi il prossimo anno trovare una scuola vicino a casa loro. I trasporti costano 100 dollari al mese per tutti e tre».

Si possono mandare contributi sul conto della Fondazione Via Lattea, specificando "Aiutiamo i fratellini Casic". Ecco i dati: Banca Popolare di Sondrio  IBAN: IT85R0569622800000021115X46  BIC/SWIFT: POSOIT22XX.

È importante per i ragazzi poter tenere saldo il legame con l'istruzione e con la Kay. È importante, inoltre, ricordare Haiti, come cerchiamo di fare con più frequenza possibile, perché troppo forte e pericoloso è il silenzio.

 

Marilena Lualdi

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore