/ Varese

Varese | 10 novembre 2021, 12:36

Scritte davanti a Palazzo Estense contro l'ex consigliere Piero Galparoli

«Galparoli nazista criminale» è la frase comparsa sull'asflato di via Sacco accompagnata da alcuni cartelli dai contenuti no vax. Il sindaco Galimberti: «Solidarietà a lui, atto intollerabile. Già disposta la cancellazione»

Scritte davanti a Palazzo Estense contro l'ex consigliere Piero Galparoli

Scritte contro l'ex consigliere comunale di Forza Italia Piero Galparoli, ora responsabile degli enti locali di Fi, davanti a Palazzo Estense. Sono comparse questa mattina, tracciate con della vernice spray rossa sull'asfalto: "Galparoli nazista criminale", il tutto accompagnato da alcuni cartelli a firma "ViVi" che riportano anche la frase a pennarello "I vaccini uccidono".

Galparoli nei giorni scorsi si era espresso pubblicamente a favore di lockdown mirati per i non vaccinati, sulla scia di quanto sta avvenendo in Austria. I messaggi comparsi oggi potrebbero essere quindi una reazione a questa sua posizione. 

Sulla vicenda è intervenuto anche il sindaco Davide Galimberti: «Esprimo la mia solidarietà a Piero Galparoli per le gravi scritte comparse questa mattina a Varese. Un attacco ignobile scatenato probabilmente dalla giusta presa di posizione di Galparoli sull'importanza dei vaccini - ha detto il primo cittadino - Non tolleriamo in nessun modo questi vili attacchi e abbiamo già dato indicazioni di rimuovere tutte le scritte». 

Sempre questa mattina alcune scritte no vax sono apparse sulle pareti esterne dell'ex Aermacchi, questa volta tracciate con vernice azzurra, in via Crispi e in via Castoldi (leggi QUI).

 

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore