/ Eventi

Eventi | 11 giugno 2021, 18:40

La Divina Commedia vista da Dalì. Al Kapannone di Angera la mostra si arricchisce di un cicerone d'eccezione

La mostra si può visitare (fino a venerdì 25 giugno) dal lunedì al venerdì dalle 15:00 alle 19:00, ma sabato 12 giugno alle 15:00 sarà Andrea Kerbaker in persona ad accompagnare i visitatori alla scoperta delle 100 litografie

La Divina Commedia vista da Dalì. Al Kapannone di Angera la mostra si arricchisce di un cicerone d'eccezione

Aperta a metà maggio, continua al Kapannone di Angera la mostra dei disegni di Salvador Dalì dedicati alla Divina Commedia. Andrea Kerbaker ha curato personalmente l’allestimento delle 100 tavole (una per canto) illustrate dallo stravagante pittore spagnolo. Il percorso inizia al piano terra, dove le illustrazioni riguardanti l’Inferno hanno un sottofondo rosso e quelle riguardanti il Purgatorio uno verde-beige, mentre al primo piano, con sottofondo azzurro, sono esposte le tavole sul Paradiso: sarà come rileggere la Divina Commedia in un altro modo.

La mostra si può visitare (fino a venerdì 25 giugno) dal lunedì al venerdì dalle 15:00 alle 19:00, ma sabato 12 giugno alle 15:00 sarà Andrea Kerbaker in persona ad accompagnare i visitatori alla scoperta delle 100 litografie, raccontando dettagli curiosi e affascinanti su queste tavole e la loro storia. E’ vivamente consigliata la prenotazione scrivendo a mostre@lakasadeilibri.it o chiamando lo 02.66989018. Non ci sono particolari formalità, se non quelle richieste dal momento contingente: misurazione della temperatura, obbligo di mascherina, distanziamento.

Per chi non può dedicare un sabato pomeriggio alla cultura, segnaliamo il link dove vedere una presentazione della mostra: https://www.youtube.com/watch?v=2j4wimXtrgw.

Il Kapannone è uno spazio culturale (inaugurato ai primi di ottobre del 2020) aperto dal bibliofilo (e molto altro) Andrea Kerbaker ad Angera, in via Verdi 35, in una zona industriale che un tempo ospitava la fabbrica di lavatrici Indesit. L’intuito di Kerbaker gli ha consentito di acquistarlo e di trasformarlo in un luogo di cultura, dove raccogliere e offrire alla lettura libri d’arte, di architettura, di viaggi, di storia dell’editoria e di cinema.

Marco Fornasir

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore