/ Varese

Varese | 18 aprile 2021, 10:21

Varese piange il suo Ave. Galimberti: «Aveva le chiavi della Città Giardino». I Frogs: «Una grande persona»

La notizia della scomparsa dello storico fiorista di corso Matteotti Alfredo Corvi sta facendo il giro della città. Tanti i messaggi di ricordo e vicinanza alla famiglia. Il vicesindaco Zanzi: «Era un amico di vita e di passione». La squadra di football dove aveva militato oggi lo ricorderà con un minuto di silenzio

La foto con cui il vicesindaco Zanzi ha ricordato Ave Corvi

La foto con cui il vicesindaco Zanzi ha ricordato Ave Corvi

Sta facendo il giro della città e non solo la notizia della scomparsa di Ave Corvi, anima del commercio di corso Matteotti e del negozio di fiorista che porta il suo nome (leggi QUI la notizia e il ricordo), spentosi a soli 65 anni all'ospedale di Varese dopo aver lottato contro il Covid. Tantissimi varesini lo stanno ricordando in queste ore con messaggi sui social e facendo sentire la loro vicinanza alla famiglia in queste ore durissime. 

Tra loro il sindaco Davide Galimberti, che ha voluto celebrarne la memoria con queste parole: «Apprendo con grande dispiacere la scomparsa di Alfredo Corvi - scrive il primo cittadino - erede della celebre famiglia di fioristi che per generazioni ha onorato l'appellativo di Varese Città Giardino. Di quel giardino Ave, come lo chiamavano tutti, custodiva le chiavi. Il nostro concittadino ben incarnava quella matrice operosa di Varese e la sua bottega, risalente ai primi del Novecento, era come un'antica osteria proprio nel centro cittadino».

«Ave era un appassionato di storia locale, attento alle tradizioni e custodiva il segreto di quelle botteghe che hanno fatto bella e viva la Città Giardino. A lui, alla sua famiglia e al ricordo della sua cara mamma Maria che da pochissime settimane lo ha preceduto, va il mio pensiero più commosso» conclude Galimberti.

Anche il vicesindaco Daniele Zanzi sotto choc: «Una notizia tremenda. Era un amico di vita e di passione. Ciao Ave» le parole del vicesindaco, accompagnate da una bellissima foto di Alfredo davanti alla sua bottega.

Non poteva mancare un ricordo dei Frogs Legnano, storica squadra di football americano in cui Corvi aveva in passato militato. «Solo pochi mesi fa il nostro Alfredo "Ave" Corvi, centro dei Frogs negli anni pioneristici di Gallivanone, analizzava la situazione sociale legata alla pandemia ed all'impotenza nel far fronte comune alle conseguenze - scrivono in un messaggio - Non sapeva e nessuno poteva immaginare che il mostro lo avrebbe attaccato e sconfitto». «Il Fiorista di Varese - le parole di Antonio Adamo, ex giocatore e dirigente dei Frogs - ci ha lasciato stanotte dopo una grande e devastante battaglia. Esprimo le mie condoglianze a Nando, Giovanni, ai nipoti ed al cognato (ex Frogs dei primi anni)  Roberto Galbiati, con lui abbiamo perso una grande e bella persona. Forever Frogs». Oggi i Frogs Legnano rispetteranno un minuto di silenzio in memoria del loro Ave prima dell'esordio in campionato in programma oggi alle 15 a Cernusco sul Naviglio contro i Daemons.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore