/ Economia

Economia | 16 aprile 2021, 07:00

Esiste il miglior fisioterapista di Varese? Vediamo insieme come fare

Analizziamo come valutare la competenza del fisioterapista che hai trovato.

Esiste il miglior fisioterapista di Varese? Vediamo insieme come fare

Dolori cervicali o problemi articolari? Potresti aver bisogno di un fisioterapista per alleviare dolori e fastidi. Hai due alternative per trovare lo specialista più adeguato alle tue esigenze: affidarti al buon “vecchio passaparola” o fare una ricerca online. Grazie ai motori di ricerca ti basta inserire la figura professionale che stai cercando ed aggiungere la città per restringere la ricerca e trovare risultati pertinenti.

 

La maggior parte degli utenti utilizza Google per fare ciò. L’aspetto interessante è che inserendo nella search box del motore di ricerca la parola “fisioterapista Varese”, Big G. suggerisce “miglior fisioterapista Varese”. Ciò vuol dire che queste sono le parole più digitate dagli utenti. La spiegazione è piuttosto semplice: quando si tratta della propria salute non ci si accontenta di figure poco competenti ma si punta alle migliori del settore. Google però è “soltanto” un motore di ricerca e non è assolutamente detto che i risultati proposti ti portino nello studio del fisioterapista più esperto e preparato di Varese. Dunque come scegliere la figura a cui affidarsi? Segui questi semplici consigli per prenotare una visita con un fisioterapista competente ed affidabile. 

Il fisioterapista è iscritto all'albo? 

Supponiamo che tu abbia già il nominativo di fisioterapista che fa studio in una zona di tuo interesse. La prima cosa da fare prima di fissare il tuo appuntamento è verificare se il fisioterapista sia iscritto all’albo di riferimento e quali sono le sue specializzazioni. Questi due aspetti sono fondamentali. Per esercitare la professione di fisioterapista è necessaria l’iscrizione all’albo oltre ai titoli richiesti. Inoltre il settore della fisioterapia è molto vasto e a seconda del problema o della patologia, esiste una figura specializzata. Dovresti a questo punto munirti di pazienza ed investire tempo per fare le dovute ricerche. Fisioterapia-Online offre però un modo molto più semplice e veloce per ottenere elenchi di fisioterapisti di Varese e di tantissime altre città italiane. Basta un click e hai in una scheda tutte le informazioni di cui uno ha bisogno, contatti inclusi. 

Come valutare la competenza del fisioterapista che hai trovato

Partiamo da una premessa fondamentale: non esistono parametri universali per stabilire quale sia il “miglior fisioterapista” in assoluto. Ci sono però degli elementi che puoi prendere in considerazione per fare le dovute valutazioni sulla competenza ed affidabilità del fisioterapista che hai individuato. Di seguito i più importanti.

Valutazione funzionale

Un ottimo fisioterapista prima di prescrivere terapie e trattamenti fa una valutazione funzionale. Deve cioè raccogliere informazioni in merito ad eventuali problemi fisiologici e patologici del paziente, indagare sulla storia individuale e familiare (es. malattie e sindromi ereditarie). In seguito effettua un’analisi statica e dinamica (richiedendo l’esecuzione di determinati movimenti) e visita con attenzione i distretti corporei. Durante il primo incontro potrebbe anche prescrivere ulteriori accertamenti medici come radiografie, risonanze e TAC. Se ha tutti gli elementi utili può fornire la diagnosi ed indicare le cure migliori per risolvere il tuo problema. Un consiglio: al primo appuntamento se hai già una diagnosi del tuo medico curante o dell’ortopedico o hai già radiografie o altri accertamenti medici, portali con te. 

Trattamenti e macchinari all’avanguardia

Il fisioterapista utilizza tecniche, terapie e macchinari all’avanguardia? In caso affermativo sei in ottime mani. La fisioterapia ha fatto passi da gigante ed offre trattamenti sempre meno invasivi ed efficaci. Laserterapia, tecarterapia, onde d’urto sono alcuni esempi. Non è detto che il suo studio debba offrire tutti questi trattamenti, può anche consigliare centri specializzati. L’importante è che non ricorra a tecniche e strumentazioni obsolete. 

Non allevia soltanto il dolore

Hai trovato un ottimo fisioterapista se non si limita a curare soltanto il dolore o a contenere i sintomi ma ne individua la causa. Terminato il percorso terapeutico fornisce indicazioni e consigli da mettere in atto per evitare recidive. L’obiettivo è dunque curare ed educare il paziente a mantenere uno stile di vita sano e comportamenti corretti. Lavora affinché i suoi pazienti non facciano ritorno al suo studio. 

In tempi come questi è inoltre importante che il fisioterapista rispetti le norme anti-covid per contrastare la diffusione del virus. Verifica che siano rispettate tutte le disposizioni in merito. Ultimi aspetti ma non meno importanti: comunicazione chiara dell’onorario e fattura. Il fisioterapista è tenuto a fornire indicazioni precise e chiare rispetto al costo della visita e dei trattamenti. Deve inoltre emettere regolare fattura per le sue prestazioni. Approfitta del primo contatto per chiedere informazioni in merito. Non sono domande inutili. Si tratta della tua salute, dei tuoi diritti e dei doveri del fisioterapista.

Richy Garino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore