/ Calcio

Calcio | 23 febbraio 2021, 11:18

Rossi: «Vedendo il pubblico allo stadio ho detto: "Pensa se fossimo primi...". Domani l'Imperia è un brutto cliente»

Il tecnico del Varese attende domani l'Imperia, squadra rognosa e tostissima ma pensa ancora all'accoglienza della curva al Franco Ossola: «Ci fanno sentire nel calcio vero, sentire la passione e non solo intuirla di questi tempi è spettacolare»

Rossi: «Vedendo il pubblico allo stadio ho detto: "Pensa se fossimo primi...". Domani l'Imperia è un brutto cliente»

«Vedendo il pubblico in attesa del pullman della squadra al Franco Ossola, ho scritto ai miei amici: abbiamo pareggiato in Val d'Aosta, pensa se fossimo primi...»: mister Ezio Rossi, sempre più varesino, più appassionato, più immerso in un micro-clima come quello biancorosso che sa rendere unici anche i momenti difficili, ritorna sull'accoglienza allo stadio della curva in vista del duro match di domani a Masnago con l'Imperia (via alle 14.30, diretta testuale su VareseNoi).

«Pur in un anno in cui i tifosi li intuisci più che sentirli - prosegue Rossi - sai che c'è questo sentimento spettacolare che ci unisce: siamo in serie D ma Varese e l'ambiente mi fanno vivere sensazioni da calcio vero. E' tutto il contorno che ti fa sentire in una squadra importante: in una situazione così, da cui stiamo provando a uscire, la gente capisce il nostro lavoro e i momenti di difficoltà. Non è facile, non è da tutti. Anzi da pochi...».

Domani, come dice Ezio Rossi, abbiamo «una brutta bestia»: «Squadra quadrata e rognosa - aggiunge l'allenatore - si aiutano tutti, difendono bene e sono mortali quando ripartono. Bisogna avere pazienza, soprattutto con Capra e Donaggio. La cosa su cui dobbiamo migliorare, io per primo, riguardando l'ultima partita in Val d'Aosta, è stata la gestione dopo il loro primo gol, forse perché non eravamo neppure mai stati in vantaggio 2-0. Ci sono fasi delle partite, come quella, in cui capire il momento e, per quei 10-15 minuti, imporsi di essere meno belli ma concreti, buttando anche via il pallone».

Varese un po' stanco? «Sì, soprattutto davanti o sulle ali dove inizia la fase difensiva. Un accenno di stanchezza ho provato a gestirlo con un cambio del modulo, inserendo Quitadamo. Capelli e Balla stanno tirando la carretta da tanto tempo e mi sembravano i più stanchi: se Balla non fosse stato squalificato, avrei comunque fatto riposare uno di loro; così, invece, mi toglie un pensiero... Domenica prossima a Caronno toccherà a Capelli. Dobbiamo tenere il piede sull'acceleratore finché possiamo. Ebagua ancora titolare? E' da valutare se può fare tre partite in sette giorni: ho dei dubbi».

Tornando all'Imperia, «ha vinto a Bra, ha vinto col Borgosesia, stava vincendo con la Castellanzese fino all'ultimo. Nelle ripartenze hanno in Capra il pericolo numero uno. Anche nei calci piazzati sono micidiali. Sotto l'aspetto del gioco Sancinito è il migliore, sotto quello della leadership invece lo è Giglio».

Mercoledì 24 febbraio, ventiduesima giornata (14.30)
Borgosesia-Vado, Bra-Fossano, Chieri-Sestri, Castellanzese-Sanremese, Varese-Imperia, Gozzano-Legnano, Derthona-Caratese, Lavagnese-Arconatese, Pont Donnaz-Caronnese, Saluzzo-Casale.

La classifica
Gozzano 46. Bra e Castelllanzese 40. Caronnese 37. Sanremese 36. Sestri e Pont Donnaz 35. Imperia 33. Caratese 32. Lavagnese 28. Chieri e Arconatese 26. Legnano 28. Derthona 25. Casale 24. Varese e Saluzzo 20. Vado 12. Borgosesia 11. Fossano 10.

Regolamento: le ultime due retrocedono mentre le quattro squadre che le precedono - dal terzultimo al sestultimo posto - disputano i playout, sempre che il distacco in classifica non sia uguale o superiore a 8 punti, con le due perdenti destinate all'Eccellenza (non sono previsti i rigori e in caso di parità al 120' prevale la squadra che ha raggiunto la miglior posizione nella stagione regolare).

Andrea Confalonieri


Vuoi rimanere informato sul Varese e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo VARESE CALCIO
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP VARESE CALCIO sempre al numero 0039 340 4631748.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore