/ Varese

L'Altro Red Carpet: quello che succederà e non succederà al Festival di Sanremo

Varese | 18 febbraio 2021, 11:45

A Varese over 80 in coda per il vaccino, gli accompagnatori: «Ci voleva maggiore sensibilità»

È partita questa mattina la fase uno della campagna vaccinale per gli anziani, con le prime 150 convocazioni. Non sono mancati i disagi: «Ci siamo ritrovati tutti ad affollare la sala d'attesa». Asst Sette Laghi: «Ci scusiamo per i disagi. Da marzo una nuova sede per garantire un'organizzazione più funzionale»

Le immagini di questa mattina circolate sui social

Le immagini di questa mattina circolate sui social

Parte la campagna vaccinale per gli anziani a Varese, non senza qualche disagio: troppo ravvicinati gli orari di appuntamento e gli anziani che questa mattina dovevano ricevere la prima dose del vaccino anti Covid si sono ritrovati ammassati nei locali messi a disposizione dall'azienda sanitaria

«Siamo arrivati tutti insieme, chi da un ingresso e chi da un altro dell'Ospedale e ci siamo ritrovati tutti ad affollare la sala d'attesa» racconta una donna che questa mattina si è recata in viale Borri per ricevere la somministrazione. Oltre cento persone anziane e i loro accompagnatori, tutti insieme negli stessi spazi. «Un po' all'interno, un po' in coda fuori. Persone con difficoltà di deambulazione e problemi vari. Un disastro». 

Secondo il racconto dei presenti i medici avrebbero prima tentato di rimandare a casa le persone, scatenando l'ira dei presenti. «Ci hanno quindi diviso in gruppetti e nel giro di poco tempo hanno smaltito tutte le vaccinazioni. Una volta capito come procedere il clima è cambiato e abbiamo trovato personale disponibile e gentile. Ci voleva però forse maggiore sensibilità».

Sulla questione Asst Sette Laghi ha diffuso un comunicato: «Questa mattina all'Ospedale di Circolo è entrata nel vivo la fase 1 ter, con la somministrazione delle prime dosi del vaccino Pfizer agli over 80 negli spazi al piano terreno del Padiglione Centrale - si legge nella nota - La Direzione aziendale tiene innanzitutto a scusarsi per i disagi verificatisi all'avvio dell'attività, ma al contempo esprime il proprio ringraziamento ai tanti, vaccinandi e accompagnatori, che hanno dimostrato comprensione e riconoscenza nei confronti degli operatori che, questa mattina, ancora una volta, hanno saputo dare il massimo, permettendo, in meno di due ore, di vaccinare 150 anziani». 

«E' importante ricordare a tutti i vaccinandi che è fondamentale giungere all'appuntamento rispettando l'orario di convocazione - conclude la nota - evitando un eccessivo anticipo, e che non bisogna presentarsi con più di un accompagnatore, salvo situazioni particolari».

«Per migliorare ulteriormente l'organizzazione dei percorsi - conclude Asst Sette Laghi - in vista dell'avvio della fase 2 della campagna vaccinale, da inizio marzo sarà attiva una nuova sede a Bizzozzero, in via Monte Generoso, messa gentilmente a disposizione della nostra Azienda, in comodato d'uso gratuito, dall'Università dell'Insubria: essa offrirà spazi ancora più ampi e consentirà un'organizzazione più funzionale»

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore