/ Territorio

Territorio | 28 gennaio 2021, 15:50

Valbossa in Rosa batte anche la pandemia: raccolti 4 mila euro a favore della Lilt di Varese

Nonostante le restrizioni imposte dal Covid, l'evento di solidarietà è riuscito ugualmente: l'associazione punta a recuperare le tante visite senologiche annullate ad ottobre e guarda al futuro ad un nuovo evento online che si terrà a febbraio

Gli organizzatori di Valbossa in Rosa

Gli organizzatori di Valbossa in Rosa

Nonostante la pandemia e le conseguenti restrizioni, IN Valbossa aps ha portato a compimento l’edizione 2020 di Valbossa In Rosa; purtroppo, a causa dell'emergenza sanitari non è stato possibile dar vita a tutti gli eventi calendarizzati nell’ampio cartellone che era stato predisposto lungo l’arco dell’intero mese di ottobre ma, nonostante le complicazioni derivanti dai divieti, l’associazione di promozione sociale con sede ad Azzate è comunque riuscita nel proprio primario obiettivo, ovvero sensibilizzare un ampio territorio sul tema della prevenzione del tumore al seno.

Grazie al sostegno di istituzioni, partner, sponsor e amici, gli organizzatori sono riusciti a raccogliere la somma di 4 mila euro che è stata devoluta alla Lega italiana per la lotta contro i tumori (LILT) della provincia di Varese, il cui presidente, professor Ivanoe Pellerin, ha contemporaneamente accolto l’invito di IN Valbossa aps a recuperare, con le tempistiche e le modalità che saranno rese possibili dallo sviluppo della pandemia, il maggior numero possibile delle visite senologiche gratuite che non era stato possibile effettuare sabato 24 ottobre a causa dell’annullamento del Super Open Day programmato in 18 diversi ambulatori. Per quella data si erano prenotate 288 donne dei 17 Comuni aderenti a Valbossa IN Rosa 2020: Albizzate, Azzate, Biandronno, Bodio Lomnago, Brunello, Buguggiate, Casale Litta, Castronno, Cazzago Brabbia, Crosio della Valle, Daverio, Galliate Lombardo, Gazzada Schianno, Inarzo, Morazzone, Mornago e Sumirago.

Nel frattempo, IN Valbossa aps è già impegnata nell’organizzazione di un nuovo evento, soltanto virtuale, che nel mese di febbraio coinvolgerà la popolazione di ben 20 Comuni del territorio, ovvero gli stessi 17 aderenti a Valbossa IN Rosa 2020, già citati sopra, più Caronno Varesino, Lozza e Vedano Olona. Lo stesso sarà annunciato ufficialmente alla fine del corrente mese di gennaio sulle pagine social IN Valbossa.

 

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore