/ Salute

Salute | 15 ottobre 2020, 16:36

L'appello di Asst Sette Laghi: «Accesso al pronto soccorso, tutti rispettino le regole»

In particolare il messaggio è rivolto agli accompagnatori che non possono sostare nelle sale di attesa: «Si confida nella collaborazione di tutti»

L'appello di Asst Sette Laghi: «Accesso al pronto soccorso, tutti rispettino le regole»

Alla luce del decreto del 13 ottobre scorso e dell'aggravarsi della situazione sanitaria che vede un aumento repentino non solo dei soggetti positivi al Sars CoV 2 ma dei ricoveri ospedalieri per patologie connesse al virus, l'Azienda Sanitaria dei Sette Laghi ribadisce la necessità assoluta di attenersi alle disposizioni di accesso alle proprie strutture stabilite dalla decreto e tutt'ora in vigore. 

«Il decreto del 13 ottobre stabilisce esplicitamente: «E' fatto divieto agli accompagnatori dei pazienti di permanere nella sale di attesa dei dipartimenti emergenze e accettazione dei pronto soccorso (DEA/PS)...». Si rinnova dunque l'invito ad allontanarsi prima possibile. Tale prescrizione vale ovviamente per tutti i presidi ospedalieri dotati di pronto soccorso» si legge in una nota di Asst Sette Laghi.

«Per attese brevi come è noto è stata approntata dalla Sezione Ana di Varese una struttura provvisoria all'esterno della Hall Centrale dell'Ospedale del Circolo. Tale struttura sarà sostituita a breve da altra più confortevole.  Si confida nella collaborazione di tutti gli utenti e nel rispetto tassativo di tutte le disposizioni per ridurre al minimo i rischi per se stessi e il personale sanitario». 

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore