/ Sport

Sport | 30 luglio 2020, 16:41

Il Grande Trittico Lombardo fa scuola nel mondo: ecco le regole anti Covid applicate a squadre e ciclisti anche a cena e negli hotel

Le squadre e i corridori alloggeranno su un unico piano dell'hotel, separati dagli altri team, per garantire il necessario distanziamento tra le squadre: colazione, pranzo e cena verranno serviti in locali separati per ogni singolo team

Il Grande Trittico Lombardo fa scuola nel mondo: ecco le regole anti Covid applicate a squadre e ciclisti anche a cena e negli hotel

Oltre al protocollo anti Coronavirus applicato agli spettatori e al pubblico del Grande Trittico Lombardo in programma lunedì con arrivo in via Sacco a Varese (per sapere come prenotare il proprio posto sul traguardo clicca QUI; leggi QUI le modifiche alla viabilità), il comitato organizzatore ne ha disposto uno anche per le squadre dei ciclisti partecipanti. 

Precauzioni e accorgimenti per prevenire la diffusione del virus che saranno applicati già durante le operazioni di verifica licenze, che si svolgeranno alla vigilia della corsa, quando sarà obbligatorio l'uso delle mascherine, la presenza di gel igienizzanti e al distanziamento fisico tra tutti i presenti, ovvero la giuria, i direttori sportivi, gli addetti dell’organizzazione, i giornalisti e fotografi. Sarà limitato al minimo indispensabile il tempo impiegato per la verifica dei partenti e per la riunione tecnica. 

Regole precise anche per quanto riguarda l'alloggio negli hotel dei ciclisti che verranno sistemati, dove possibile, su un unico piano, separati da altri team e, dove non sarà possibile, il personale dell'albergo assegnerà piani sufficienti per garantire il distanziamento tra squadre differenti.

Colazione, pranzo e cena verranno serviti in locali separati per ogni singolo team; qualora non fosse possibile questo, il personale dell’hotel garantirà il distanziamento tra i diversi team nella medesima sala, anche mediante l’utilizzo di divisori dove non si disponga di spazio sufficiente.

Per quanto riguarda la Zona Gialla, che verrà delimitata con cartellonistica riportante la scritta “Yellow Zone”, prima dell’accesso ai locali della Verifica Licenze, personale sanitario sarà incaricato di rilevare la temperatura corporea.

Prima dell’ingresso, i direttori sportivi titolari nei locali del Team Meeting verranno accolti da personale dell'organizzazione, il quale consegnerà loro un pass di accesso al Team Meeting per accedere alle aree riservate. È consentito l’accesso al Team Meeting ad un solo direttore sportivo.

Al momento della partenza della gara, nell’Accreditation Form ogni squadra dovrà dichiarare sotto la propria responsabilità di quanti pass necessita e che saranno nominativi e non cedibili. La zona parcheggio di bus e ammiraglie verrà chiusa al pubblico: gli accessi consentiti sono limitati ai membri della squadra, agli organizzatori e ai Commissari UCI. Nessun altro accesso verrà consentito. 

Dal Box Team al palco firma verrà predisposto un corridoio guidato e rigorosamente delimitato, in modo che nessuno possa entrarvi ad eccezione dei corridori che dovranno recarsi ai fogli firma rigorosamente muniti di mascherina  e rispettando l’orario stabilito dagli organizzatori. Al foglio firma a ciascun ciclista verrà consegnata una penna personale, che non verrà utilizzata da altri e saranno presenti sul palco solo i corridori, la hostess e lo speaker.

In tutte le aree e per tutta la durata della manifestazione bisognerà comunque rispettare la normativa vigente in merito a distanziamento sociale e utilizzo di presidi di sicurezza.

Matteo Fontana

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore