/ Sport

Sport | 20 giugno 2020, 09:03

FORZA ALEX. In un bigliettino postato da Roberto Bof c'è tutta la forza di Zanardi: «Vogliamo solo pedalare assieme»

Roberto Bof posta un biglietto scritto da Alex Zanardi all'amico Pierino Dainese, presidente dell'associazione che avvicina allo sport le persone che non potrebbero praticarlo

FORZA ALEX. In un bigliettino postato da Roberto Bof c'è tutta la forza di Zanardi: «Vogliamo solo pedalare assieme»

Roberto Bof lo conoscete tutti: è il cantore e l'amico della Varese più bella un po' in tutta Italia. Dove c'è disabilità, e c'è bisogno di una mano, a cui sempre si accompagna un sorriso, Bof c'è. 

Ieri sera Roberto ha postato un semplice bigliettino scritto a mano, senza aggiungere alcuna parola. Perché immaginiamo che la gente come lui pensi che le parole, in questo momento, valgano zero. Magari una fotografia o un pezzetto di vita condivisa assieme, invece, dicono tutto. Soprattutto nel caso di Alex Zanardi, un uomo che è un'emozione (dopo l'operazione alla testa, è ricoverato in condizioni gravissime: in mattinata arriverà il nuovo bollettino: leggi QUI). 

E allora Bof ha condiviso un biglietto scritto in pennarello blu da Alex a Pierino Dainese, il presidente di Obiettivo3, l'associazione che grazie all'esempio e all'idea di Alex Zanardi avvicina allo sport persone che non potrebbero praticarlo facendo provare a loro le stesse emozioni che ha provato lui. Obiettivo Tricolore, la staffetta paralimpica durante la quale è avvenuto l'incidente di ieri, nasce proprio per questo fine e per fare un pezzo di strada insieme.

Sul bigliettino, Alex scrive all'amico: «Ciao Piero, "vogliamo solo pedalare" l'avevamo detto assieme... poi però sono rimasto solo! Scherzo, anche perché come amico sei tu che tiri e che fai la "scia" a tante persone. Sei un grande!». 

In queste righe di Alex c'è tutto: la voglia di pedalare assieme e non rimanere soli, che sembra pochissimo (vogliamo "solo" pedalare) ma in realtà compie prodigi, e poi la capacità di tirare il gruppo e fare la "scia" anche a chi non ce la fa, sempre davanti, sempre al vento. Infine ci sono le ultime tre parole, "Sei un grande", dette da Alex a Pierino come a milioni di persone in tutto il mondo che magari pensano di essere piccoli, soli o abbandonati. Ecco: tre parole bastano a farti e a farci sentire grandi, se sono dette da lui. E Bof, postando questo biglietto di Pierino, ce lo ricorda. Sperando di poterle sentire ancora.

A.C.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore