/ Altri sport

Altri sport | 16 giugno 2024, 07:42

Gli Skorpions dicono addio al sogno di laurearsi campioni. Ma posano la prima pietra per esserlo domani: i mille del Franco Ossola

Grigiorossi ko nella semifinale che spedisce all'Italian Bowl i Panthers Parma detentori del titolo (7-24). Ma capiscono perché ci riproveranno e ce la faranno: gli oltre mille spettatori presenti in tribuna a Masnago che, incuranti del meteo e della sconfitta, alla fine tributano ovazioni ai padroni di casa

(Foto father Galbiati)

(Foto father Galbiati)

Gli Skorpions falliscono l’appuntamento più importante finendo sconfitti al Franco Ossola per mano dei Panthers che difenderanno il titolo conquistato l’anno scorso nel prossimo Italian Bowl. Che la semifinale avrebbe avuto un andamento negativo per Varese lo si era intuito fin dall’inizio con il touchdown di Matteo Ghelfi, sul primo drive giocato da Parma e sul successivo turn over, scaturito da una disattenzione dello special team grigiorosso.

Nel primo tempo Ryan Griffin e compagni non riescono quasi mai a trovare il bandolo della matassa, costretti a restituire il pallone all’avversario che, senza strafare, trova altre due segnature, la prima con un calcio da tre punti di Francesco Diaferia, la seconda con una meta dell’oriundo Ryan Minniti. Chiuso il primo tempo con un ritardo di 17 punti, gli Skorpions trovano un sussulto in apertura di terzo quarto, touchdown di Maclaine Griffin sull’unico drive davvero produttivo della partita, prima che l’asse formato da Robbie Patterson e Simone Alinovi confezioni la connessione aerea che ristabilisce nuovamente le distanze sul 7 a 24.

Con un attacco che stenta a trovare i giusti riferimenti e una difesa che non viene quasi mai a capo del rebus rappresentato dal trio di atleti americani dei Panthers, formato da Robbie Patterson, Ryan Minniti e soprattutto dal running back Jaylin Parnell, MVP assoluto del match con un incredibile numero di yarde messe a statistica, Varese cede minuto dopo minuto al suo destino.

A nulla valgono quattro tentativi giocati a ridosso della end zone avversaria, che non portano punti e ancor meno gli sforzi nell’ultimo quarto quando i capricci di Giove Pluvio rendono il pallone simile a una saponetta azzerando il passing game dei padroni di casa. Il manager Enzo Petrillo parla giustamente di stagione più che positiva cui è mancato solo il risultato finale.

Gli Skorpions ci riproveranno il prossimo anno con la convinzione di disporre di un’ossatura di squadra consolidata e di primissimo livello. Il vero vincitore della serata è tuttavia il pubblico, erano in oltre mille sulla tribuna del Franco Ossola e in particolare i tifosi varesini che, incuranti del meteo e della sconfitta, si sono lasciati andare a fine partita a balli e canti festosi per ringraziare la propria squadra per le emozioni regalate.

Semifinali 
Skorpions Varese-Panthers Parma 7-24 (parziali dei quarti 0-10 0-7 7-7 0-0)
Oggi, ore 15: Guelfi Firenze-Dolphins Ancona

Finale Italia Bowl
Sabato 29 giugno, stadio Benelli di Ravenna, ore 21

Roberto Rizza

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore