/ Altri sport

Altri sport | 30 maggio 2024, 11:18

A Linda Lischetti il “Premio Studio e Sport” del Panathlon La Malpensa e di Liuc

Studentessa meritevole del terzo anno di Ingegneria Gestionale alla Liuc e giocatrice di pallavolo nella SCAG di Laveno-Mombello (Prima Divisione). Il consiglio: «Non mollate, perché fare sport anzitutto fa bene ed è anche uno svago sano che ci permette di acquisire competenze utili non solo nel lavoro ma nella vita»

A Linda Lischetti il “Premio Studio e Sport” del Panathlon La Malpensa e di Liuc

Si è svolta ieri sera (mercoledì 29 maggio) presso l’Auditorium della LIUC – Università Cattaneo di Castellanza la cerimonia di consegna del Premio Studio e Sport Panathlon Club La Malpensa - LIUC 2024.

Giunta alla sua 9^ edizione (8^ consecutiva) la borsa di studio promossa dal sodalizio del Presidente Sergio La Torre in partenariato con l’Università Cattaneo rappresentata ieri dal suo vertice il Presidente Riccardo Comerio, intende incoraggiare, come da bando conforme, il percorso accademico di uno studente regolarmente iscritto al terzo anno del Corso di laurea triennale in Economia Aziendale o in Ingegneria Gestionale o al secondo anno del Corso di laurea magistrale in Economia Aziendale o in Ingegneria Gestionale, nella disponibilità di una media voti ponderata non inferiore a 24/30 e di un curriculum relativo ad un’attività sportiva svolta a livello agonistico o amatoriale.

Per il secondo anno consecutivo l’evento ha beneficiato della sponsorizzazione di BCC Busto Garolfo e Buguggiate le cui sinergie sul territorio sono state illustrate nell’occasione dal Vice Direttore Generale Annibale Bernasconi.

La designazione del premiato è avvenuta per insindacabile giudizio di una commissione composta dal Prof. Antonio Palmieri (Scuola di Economia e Management), dalla Responsabile del Diritto allo Studio della LIUC Dott.ssa Sabrina Belli e da due rappresentanti del Panathlon Club La Malpensa e ha visto primeggiare (tra le 7 candidature pervenute) la studentessa di Ingegneria Gestionale Linda Lischetti.

Linda Lischetti, terzo anno di Ingegneria Gestionale alla LIUC – Università Cattaneo, gioca a pallavolo nella SCAG di Laveno-Mombello. Si è diplomata con 100/100 e anche all'Università si sta rivelando una studentessa particolarmente meritevole: ha infatti una media di 29/30.

“Durante gli anni del liceo ho scelto questo sport – racconta Linda – perché, dopo tanti anni nella ginnastica artistica, anche con un impegno a livello agonistico, volevo mettermi alla prova in uno sport di squadra, nel fare gruppo. La pallavolo mi ha dato grandi soddisfazioni e sono riuscita a portare avanti l’impegno degli allenamenti e delle partite anche durante l’università. Quest’anno gioco in Prima Divisione ma ho dovuto interrompere per un periodo perché sono partita per la Malesia nell’ambito del programma Exchange. Anche lì però ho avuto occasione di giocare a pallavolo nella squadra universitaria locale: è stato un ottimo modo per tenermi allenata ma anche per conoscere persone nuove. Cosa consiglierei ad altri studenti che vogliono provare a mantenere gli impegni sportivi a fianco di quelli accademici? Non mollate, perché fare sport anzitutto fa bene ed è anche uno svago sano che ci permette di acquisire competenze utili non solo nel lavoro ma nella vita”.

La pergamena simbolo del Premio ha riportato una frase di Andrea Anastasi a didascalia delle peculiarità della pallavolo e dello spirito di squadra: “C’è uno sport dove la palla bisogna passarla. Non per altruismo, per regolamento. C’è uno sport dove il campione, anche quello più forte al mondo, da solo non serve a niente. C’è uno sport dove la squadra è il valore assoluto. Questo sport è il volley”.

A prolusione del Premio le relazioni a titolo “Una vita da mass media” a cura di Roberto Prini (Capo Redattore Centrale Sky Sport) e Giulia Pisani (ex pallavolista attualmente Team Manager Federale e Telecronista Rai Sport). La copertura mediatica di una partita di pallavolo illustrata da due professionisti ed eccellenze del settore. Decisamente un valore aggiunto al riconoscimento.

Sono intervenuti alla vernice il Sindaco Reggente di Castellanza Cristina Borroni (a margine della lettura della Carta del Panathleta il Presidente La Torre ha invitato ad un minuto di raccoglimento in memoria del Primo Cittadino Mirella Cerini e del socio Mauro Bassi recentemente scomparsi), il Responsabile Affari Generali BCC Simone Mantovani, il Direttore Commerciale di BCC Roberto Gentilomo, per LIUC il Responsabile attività extradidattiche Dino Boselli e Rita Nicolai del Personale di Gestione, il Comandante dei Carabinieri di Busto Arsizio Ten. Col. Andrea Poletto, il Presidente di Fondazione Ticino Olona Salvatore Forte e il Presidente del Lions Club Legnano Rescaldina Sempione nonché esponente di Fondazione Cariplo Carlo Massironi. Tradizionale madrina del Premio Maddalena Castiglioni (alumni LIUC, vincitrice dell’edizione 2005 e panathleta malpensante).

Sabato 1 giugno il Panathlon Club La Malpensa (unitamente ai Club di Milano e Varese) sarà patrocinatore del NRDC ITA 2024 – No Limits presso la Caserma “Ugo Mara” di Solbiate Olona e parteciperà al Primo Memorial Cesare Vago di Scherma in programma all’Accademia “Andrea Felli” di Busto Arsizio. Mercoledì 12 giugno sarà celebrato il Panathlon Day presso il Knights Playground del Parco “Falcone e Borsellino” di Legnano.

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore