/ Canton Ticino

Canton Ticino | 21 marzo 2024, 14:48

Canton Ticino, lo stipendio medio è il più basso della Svizzera

Pubblicati i dati del 2022. Il salario medio per un posto a tempo pieno è stato di 6.788 franchi lordi al mese. Di 5.590 franchi nella regione al confine con l'alto Varesotto

Canton Ticino, lo stipendio medio è il più basso della Svizzera

(da LuinoNotizie.it) Nel 2022 il salario medio in Svizzera per un posto a tempo pieno nel settore pubblico o privato è stato di 6.788 franchi lordi al mese. Quello in Canton Ticino di 5.590 franchi. Praticamente una differenza di 1.200 franchi al mese, che fa della regione al confine con l’alto Varesotto quella con gli stipendi più bassi di tutta la Confederazione.

Il dato emerge dall’ultima rilevazione della struttura dei salari, svolta ogni due anni in territorio elvetico, i cui risultati sono stati resi noti nei giorni scorsi dall’Ufficio federale di statistica.

Rispetto al 2020 il salario medio svizzero è aumentato di 123 franchi; quello ticinese di 46 franchi. Le differenze più rilevanti, si apprende dal report, riguardano il confronto tra “rami economici e profili dei dipendenti“. In testa alla classifica della remunerazione mensile c’è la regione di Zurigo con 11.758 franchi lordi per un impiego da “quadro superiore”, che in Ticino ha raggiunto gli 8.755 franchi.

Il 10% dei dipendenti meno remunerati in Svizzera, nel 2022 ha guadagnato meno di 4.487 franchi al mese; il 10% più pagato, invece, ha guadagnato un salario superiore a 12.178 franchi. «Nel 2022 il mercato del lavoro svizzero – scrive l’Ufficio di statistica – ha presentato grandi disparità salariali a seconda delle attività economiche esercitate. Infatti, i livelli di remunerazione sono chiaramente superiori al salario mediano nei rami a forte valore aggiunto, quali le attività informatiche (9.412 franchi), l’industria farmaceutica (10.296 franchi), il settore bancario (10.491 franchi) e l’industria del tabacco (13.299 franchi). A metà della piramide dei salari si trovano rami come quello delle costruzioni (6.410 franchi), dei trasporti aerei (6.980 franchi), dell’industria meccanica (7.245 franchi) e del commercio all’ingrosso (7.414 franchi). Alla base della piramide salariale troviamo, tra gli altri, il commercio al dettaglio (5.095 franchi), la ristorazione (4.601 franchi), i servizi di alloggio (4.572 franchi) e i servizi personali (4.384 franchi)».

Interessante, inoltre, la panoramica sul divario tra la retribuzione media di lavoratori e lavoratrici. Un divario che continua a diminuire: 9,5% nel 2022, cioè due punti percentuali in meno rispetto al 2018. Come si spiega la differenza? Guardando al livello di istruzione e a quello delle responsabilità sul posto di lavoro. «Più alta è la posizione gerarchica occupata, più è marcato il divario salariale tra i generi». Nel 2022 le donne che hanno ricoperto ruoli di alta responsabilità hanno guadagnato in media 9.565 franchi lordi al mese; gli uomini allo stesso livello hanno guadagnato 11.212 franchi. La differenza è del 14,7& (contro il 16,8% del 2020 e il 18,6% del 2018).

da LuinoNotizie.it

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore