/ Varese

Varese | 23 febbraio 2024, 15:00

Il Distretto del Commercio anche al Sacro Monte. Positivo il primo incontro tra Ascom Varese e Comune

Sul tavolo proposte per potenziare cartellonistica, viabilità e segnaletica. Sono state definite e formalizzate dai commercianti di Ascom Varese come le « priorità per il Sacro Monte»

Antonio Besacchi

Antonio Besacchi

Solo qualche giorno fa i commercianti di Ascom Varese si sono dati appuntamento al ristorante albergo Sacro Monte per parlare del futuro della montagna. Domenica la stampa ha diffuso le proposte concrete formalizzate dai nostri imprenditori e già lunedì mattina suonava il cellulare di Antonio Besacchi, presidente di Confcommercio Ascom Varese: era la segreteria del sindaco che chiedeva un incontro. Questo si è svolto mercoledì 21 febbraio, quando Besacchi e il direttore di Confcommercio Ascom Varese Roberto Quamori Tanzi sono stati ricevuti a Palazzo Estense dal sindaco Davide Galimberti e del vicesindaco Ivana Perusin.

Il primo a prendere parola è stato il presidente Besacchi che ha ribadito il suo ruolo: «Sono qui in rappresentanza delle attività economiche associate ad Ascom Varese, con l’idea di instaurare una collaborazione concreta finalizzata a valorizzare il nostro Sacro Monte. Di tavoli sul Sacro Monte nel tempo ne sono stati aperti tanti, ma Ascom non vi aveva mai preso parte. Adesso, rispondendo ad un bisogno emerso dai nostri soci, vogliamo collaborare con l’amministrazione comunale per sfruttare le potenzialità della nostra montagna».

È seguita l’illustrazione delle «priorità per il Sacro Monte» così come sono state formalizzate dai commercianti di Ascom Varese.

Installare, già in fondo all’autostrada, cartelli che informino della presenza, a Varese, del Sacro Monte sito Unesco.

Potenziare la segnaletica, in modo che i turisti non si perdano per la città, ma riescano ad arrivare a destinazione (sia essa piazzale Montanari, Pogliaghi, o piazzale De Gasperi a seconda del mezzo che si intende utilizzare per raggiungere il Sacro Monte).

Dare informazioni puntuali e tempestive sull’accessibilità del Sacro Monte, con gli orari dei mezzi pubblici, i parcheggi di interscambio, etc., anche attraverso un sito dedicato e altri canali di comunicazione idonei.

Roberto Quamori Tanzi ha poi prospettato l’opportunità per il Sacro Monte di rientrare nel territorio del Distretto del Commercio della città di Varese, potendo cogliere così le stesse opportunità riservate finora al centro storico di Varese.

Il Comune ha fornito rassicurazioni: le priorità elencate dagli imprenditori di Ascom sono già allo studio dell’amministrazione. «Il primo incontro è stato molto proficuo: il Comune ha capito che le nostre non sono critiche, ma suggerimenti e che l’obiettivo è ottenere tutti insieme il massimo risultato possibile – ha dichiarato Antonio Besacchi -. Il dialogo con l’amministrazione è aperto: siamo disponibili per collaborare. La primavera si sta avvicinando e con le belle giornate il Sacro Monte si prepara a sbocciare. Vogliamo che il nostro sito Unesco sia comodamente raggiungibile e che nessuno si sposti su altre mete a causa dei problemi di accessibilità».

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore