/ Hockey

Hockey | 15 settembre 2023, 20:26

Di Caro e l'emozione del debutto sulle maglie dei Mastini: «Le persone qui fanno la differenza, orgogliosi della famiglia giallonera»

Parla il direttore generale dello "Scoiattolo" che debutterà sulle divise del Varese in occasione della Supercoppa: «Dopo 13 anni di Varesina vedere il nostro marchio sul petto dei Mastini mi riempie di emozione. Attaccamento e affetto da brividi, questo è l'inizio di una bella e lunga amicizia: non vedo l'ora di essere al palaghiaccio il 28 contro il Valpellice»

Max Di Caro e la sua famiglia dello Scoiattolo sul petto dei Mastini (da sinistra Vanetti, Marcello Borghi e Perino)

Max Di Caro e la sua famiglia dello Scoiattolo sul petto dei Mastini (da sinistra Vanetti, Marcello Borghi e Perino)

L'emozione della prima volta sulla maglia dei Mastini è grande, ma dentro il cuore giallonero Max Di Caro e della sua famiglia c'erano da tempo per uno di quei colpi di fulmine che, pur da lontano, attraggono verso un incontro che, da scritto nel destino, prima o poi avviene anche nella realtà.

«Quando ho visto le foto della maglia giallonera con lo Scoiattolo - dice Max, direttore generale dell'azienda di Lonate Ceppino - è stata un'emozione e un grande orgoglio perché è la prima volta che accade dopo i 13 anni di Varesina. Si dice che la prima volta non si scorda mai e credo che sia vero». 

Questa nuova "amicizia" però, covava sotto il fuoco della passione giallonera. «Dico la verità: leggendo e sentendo parlare dei Mastini percepivo attaccamento e affetto - spiega Max - diciamo che io e la mia famiglia abbiamo voluto provare dal vivo queste emozioni. Non vedo l'ora di esserci: accadrà il 28 per l'esordio casalingo contro il Valpellice. Ma prima c'è una Supercoppa da vivere». 

«C’e grande attesa e trasporto, spostare più di 200 persone in trasferta a Cortina per un appuntamento storico è una cosa bellissima» prosegue Di Caro che poi racconta qual è stata la molla che ha tradotto la scintilla in qualcosa di concreto come una sponsorizzazione.  

«Tutto è nato da un incontro con Claudio Pucci del Beccaria in occasione della convenzione stipulata per la Varesina. Volevo conoscere la dirigenza dei Mastini per complimentarmi di quello che stavano facendo e capire qual era il loro segreto: detto, fatto. Quando insieme a papà Lino e a mio fratello Matteo abbiamo incontrato Carlo Bino e Matteo Malfatti è bastato poco per fare vincere passione, trasporto e trasparenza, valori comuni come la programmazione».

«Le persone fanno sempre la differenza - conclude Max - soprattutto quando si vuole fare qualcosa nel nome del territorio. È partita questa collaborazione in un momento difficile, a causa della riforma dello sport, per tutti quelli che gestiscono società sportive e così abbiamo iniziato da una sponsorizzazione di maglia ma in futuro potremmo avvicinare ancora di più le nostre realtà. Tempo al tempo, nessuno di noi ha fretta».

«Intanto - conclude Di caro - c'è una famiglia in più nella grande famiglia giallonera che sabato sera urlerà "Forza Mastini"».

A.C.


Vuoi rimanere informato sui Mastini Varese e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo MASTINI VARESE
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP MASTINI VARESE sempre al numero 0039 340 4631748.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MARZO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore