/ Varese

Varese | 16 aprile 2023, 09:02

Lutto nel mondo dell’imprenditoria varesina: addio a Gianni Prevosti

Per decenni era stato alla guida della storica azienda varesina Burro Prealpi, fondata dal padre Luigi nel lontano 1922

Lutto nel mondo dell’imprenditoria varesina: addio a Gianni Prevosti

Lutto nel mondo dell’imprenditoria varesina. Si è spento ieri a Bordighera, in Liguria, l’imprenditore Gianni Prevosti, anima e cuore della Prealpi, l’industria varesina del burro. Aveva 95 anni. 

Prevosti ha guidato per decenni l’azienda fondata nel lontano 1922 dal padre Luigi, lasciandola poi nelle mani del figlio Gigi, attuale presidente della Burro Prealpi.

L'orario dei funerali dell'imprenditore, previsto per martedì prossimo a Varese, non è ancora stato fissato.

Ecco la storia del Burrificio Prealpi, riportata da La Varese Nascosta:

Il Comm. Luigi Prevosti, reduce dalla prima guerra mondiale dove era stato ferito, inizia un’attività casearia a Varese, città dove la sua famiglia si era trasferita dalla provincia di Lodi: l’iscrizione alla Camera di Commercio è datata novembre 1922.

Lo stabilimento si trovava in via Robbioni, 19: una zona centralissima della Varese odierna, praticamente di fronte al Municipio ed ai Giardini Estensi. L’unica foto che rimane di quello stabilimento è stata scattata l’otto maggio 1949 in occasione del matrimonio della figlia del Commendatore.

Sino al periodo della guerra, la distribuzione è limitata a livello regionale.

1922

Il dopoguerra

Si riparte nel dopoguerra, ma purtroppo nel 1951 viene a mancare la moglie del Comm. Prevosti, Angela Mangano che si occupava di tutta la parte amministrativa. Nello stesso anno entra in azienda il figlio Gianni, che curerà la crescita dell’azienda nei decenni successivi.

Il rilancio di quegli anni rende inadeguato il vecchio stabilimento, e ne viene realizzato quindi uno nuovo in una zona più periferica: nel 1955 viene inaugurato in grande stile ed ospita addirittura la punzonatura della Tre Valli Varesine con il grande Fausto Coppi.

ANNI '60

La famiglia si allarga

Alla produzione del burro, nel corso degli anni successivi ne vengono affiancate altre tre: i formaggini, il formaggio Fontal ed i dadi da brodo. Di queste tre l’unica che sopravviverà con grande successo è quella dei formaggini, che diventano il secondo grande cavallo di battaglia dell’azienda.

Sono gli anni del boom economico, e riscuote grande successo la raccolta dei punti.

Ma la gamma di prodotti offerti non è più sufficiente a mantenere la rete di agenti e venditori creata in tutta Italia: ecco allora quell’allargamento ai formaggi, alla panna, agli yogurt ed ai dessert che avrebbe caratterizzato l’azienda negli anni a seguire.

1960

Nuove generazioni alla guida

Nel 1980 Gianni Prevosti è affiancato in azienda dal figlio Luigi, mentre purtroppo nel 1989 scompare il Commendatore.

ANNI '80

Tradizione e modernità

All’inizio del nuovo secolo Prealpi si presenta come una delle più belle realtà del mercato lattiero-caseario italiano. Lo stabilimento di viale Borri a Varese si trova ancora nella splendida e panoramica posizione di cinquant’anni fa, ma viene sempre mantenuto al passo con le ultime tecnologie disponibili.

Gianni Prevosti ne è ancora presidente, il figlio Luigi amministratore delegato e si affaccia ormai in azienda la quarta generazione, rappresentata da Giovanni e Chiara.

2000

L’azienda è andata consolidandosi nel corso degli anni, mantenendo sempre il burro come prodotto di base.

Non ha voluto però cullarsi negli allori, ed è arrivata al ruolo di leader in maniera innovativa e propositiva: in un settore tradizionale come quello del burro si presenta addirittura con sei burri diversi!

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore