/ Varese

Varese | 20 novembre 2022, 08:57

Mille sciarpe per il Bernascone, mercatino con 110 espositori alla Rasa e molto altro: domenica a caccia di regali natalizi a Varese

Due grandi appuntamenti, ma non solo: ecco tutti gli eventi previsti nel capoluogo per passare una giornata di festa in compagnia, magari a caccia di un dono tra le sciarpe fatte a mano di piazza San Vittore o in mezzo alle bancarelle di prodotti artigianali presenti nelle viuzze della Rasa

Mille sciarpe per il Bernascone, mercatino con 110 espositori alla Rasa e molto altro: domenica a caccia di regali natalizi a Varese

Domenica ricchissima di eventi a Varese, dove continua alla Rasa il mercatino con 110 bancarelle di prodotti artigianali in un ambiente magico (clicca e leggi QUI) e dove c'è grande attesa per l'evento benefico e, come sempre, pieno d'emozione "1000 sciarpe per abbracciare il Bernascone" previsto in mattinata in piazza San Vittore (clicca QUI).
Ecco dunque i molti appuntamenti odierni nel capoluogo.

LUCI DI NATALE ALLA RASA

Mercatino natalizio

Ritorna dopo il grande successo di pubblico delle edizioni precedenti, “Luci di Natale alla Rasa”, il mercatino natalizio ormai diventato il primo appuntamento del Natale a Varese e giunto alla sua 22esima edizione.

Negli incantevoli vicoli e cortili verrano esposti prodotti artigianali di legno e materiale di recupero, oltre che decorazioni  e addobbi caratteristici a tema natalizio. I più piccoli potranno portare le loro letterine per Babbo Natale all'ufficio Postale degli Elfi. 

Gli orari dell'evento: domenica dalle ore 10.00 alle ore 19.30.

 

È attivo un servizio navetta dal ristorante Motta Rossa e dal piazzale Martiri della Libertà (Ippodromo) che condurrà al centro del borgo. Nessuna chiusura stradale: la provinciale è aperta al transito delle auto.

***

1000 SCIARPE PER ABBRACCIARE IL BERNASCONE

dalle ore 10.00 alle 17.30
in piazza S. Vittore Varese

L’Associazione Varese in maglia odv promuove il progetto a scopo benefico “VOLA ALTO”. Obiettivo: 1000 sciarpe realizzate a mano che diverranno oggetto di raccolta fondi, durante tutta la giornata. Il ricavato andrà a favore e a sostegno dei minori ospiti nella nuova comunità “Casa S. Antonio” della cooperativa S. Luigi di Varese in zona Bizzozzero.

***

Peppa Pig Live! La gita in spiaggia

ore 16.00

Teatro di Varese

Piazza della Repubblica

Info e prezzi: www.teatrodivarese.com

***

CONTAMINAZIONI #INBIBLIOTECA

ore 17.00

Biblioteca Civica

Via Sacco, 9

Master in cultura birraia: birra e formaggio

Incontro con l’autore Simone Cantoni e presentazione del libro “Birra e Formaggio”

Non c’è dubbio che Ulisse durante i suoi viaggi abbia mangiato del formaggio, probabilmente di capra, prodotto tipico della civiltà pastorale...e siamo certi, ci abbinò una buona birra! In cattedra, il maestro degli abbinamenti tra birra e cibo Simone Cantoni (giornalista e scrittore anche per Slow Food e docente nazionale ONAF) che in occasione della presentazione del suo libro svelerà importanti elementi sulla produzione del formaggio ed i suoi abbinamenti alla birra: un viaggio in parallelo tra alcune specialità casearie (in questo caso varesine) e le loro preziose tradizioni, accostate a tre birre artigianali del territorio.

***

Pisano, classe ’67, Simone Cantoni, è considerato “il poeta della birra” in Italia. Dopo una laurea in Lettere (specificamente in Storia Contemporanea) si dedica al giornalismo e, parallelamente, all’attività di degustazione e di abbinamento, su vari fronti: quello del vino (sommelier Fisar), del formaggio (Onaf) e della birra, come docente, redattore di guide (Slow Food). Giudice in concorsi nazionali e internazionali, è anche coautore dei volumi “La birra senza pizza”, “I racconti della birra”, “Birra e cucina toscana”. Ha scritto un libro di poesie ispirate dalla birra chiamato “L’Elemento Liquido” e ha presentato, nel 2022, il prestigioso concorso nazionale “Birraio Dell’Anno

***

Ingresso libero, prenotazione è fortemente consigliata a causa dei posti limitati. 

L’accesso è subordinato alle prescrizioni previste dalla normativa di contrasto dell’epidemia Covid 19, vigente al momento dell’evento.

Per informazioni: 0332/255273 | biblioteca@comune.varese.it | Facebook: Biblioteca Varese | Instagram: bibliotecavarese

ORIGINS Seminare cultura 2022-2023

ore 17.00 

Il cane che non sapeva abbaiare… Ma che ha imparato a cantare! 

Liberamente ispira ad un racconto di Gianni Rodari, questo spettacolo inedito prodotto da MARTE scuola dello spettacolo per la giornata dei diritti dei bambini, è un omaggio alla diversità nelle sue molteplici forme: dall’essere simili, pur riuscendo a fare cose diverse, all’essere differenti, in aspetto, forme, colori, pensieri. In collaborazione con Unicef e canile di Varese, questa è la storia di Lucky, un cagnolino meticcio, Che attraverso l’aiuto di personaggi famosi delle fiabe più amate che incontrerà nel suo viaggio, tra cui il Bianconiglio, Ariel, Hercules, Mary Poppins, e molti altri, imparerà a comprendere quanto sia importante non giudicarsi. Uno spettacolo divertente, colorato, musicale, cantato ed interpretato live dagli attori di Marte, che lavora sulla fiducia in se è sull’ autostima. Poiché il vero valore non è essere uguali agli altri, ma essere consapevoli della propria infinita bellezza nella diversità! 

Regia di : Lia Locatelli 

Regia Tecnica: Nicolò Maggio 

Prodotto da : M.art.E 

Prima dello spettacolo dalle 16.00 alle 17.00 laboratori artistici per bambini e banchetto Unicef

€ 8.00

Info: martevarese.it

***

Eventi di più giorni

fino a sabato 19 novembre

Quadraturismo e grande decorazione. Varese, Italia ed Europa (secc. XV-XX) 

VII Convegno Internazionale

Università degli Studi dell’Insubria, Aula Magna

Via Ravasi, 2

All’interno del macrotema del quadraturismo e della grande decorazione, con particolare epicentro sui secoli di Antico Regime, il sesto convegno vuole caratterizzarsi per alcuni filoni qualificanti. Il primo è la precipuità della scuola varesina, ben distinguibile all’interno dell’articolato linguaggio dello Stato di Milano: una scuola che si basa su artisti e dinastie (Grandi, Baroffio, Giovannini) in serrata dialettica sia con gli omologhi italiani ed europei sia coi figuristi autoctoni (e qui i nomi topici sono Pietro Antonio Magatti e Giovanni Battista Ronchelli); per poi risultare attiva su vasta area negli attuali Piemonte e Toscana. Un secondo livello è quello dello Stato di Milano nel suo insieme, sottoposto alle stimolanti sollecitazioni che caratterizzano prima la stabilità spagnola, poi il turbinìo delle Guerre di Successione, infine la pace riformatrice sempre asburgica ma ormai austriaca. Un terzo livello è quello italiano ed europeo, con particolare attenzione all’attività doviziosa degli artisti dei laghi lombardi in Europa Centrale, dove si creano veri e propri predomini tipologici. Vi è infine il grande tema (lombardo ma non solo) del neobarocco e neorococò: un quadraturismo revivalista che giunge fino al Novecento, in equilibrio fra il mimetismo nei contesti storici e la felice reinvenzione di stilemi.

COMITATO SCIENTIFICO

Elisa Acanfora, Gianluca Belli, Stefano Bertocci, Mario Bevilacqua, Beatriz Blasco, Rosanna Cioffi, Isabella Di Liddo, Marcello Fagiolo, Anna Coccioli Mastroviti, Laura Facchin, Fauzia Farneti, Sara Fuentes, Riccardo Lattuada, Anna Maria Matteucci, Magno Moraes Mello, Mimma Pasculli, Marinella Pigozzi, Mariusz Smoliński, Andrea Spiriti, Silvio Van Riel.

SEGRETERIA SCIENTIFICA

Beatrice Bolandrini, Laura Facchin, Massimiliano Ferrario.

Altre info: www.quadraturismofirenze.com 

****

da sabato 19 a domenica 20 novembre 

41° FIERA DEL DISCO VARESE

dalle ore 10.00 alle 18.00  

UNAHOTELS Varese 

Via Francesco Albani, 73

La fiera del Disco è ormai diventata un appuntamento imperdibile nel nord Italia per tutti gli amanti e i collezionisti di dischi in vinile e di altri supporti audio e video, che avranno così la possibilità di girare e curiosare tra gli stand a caccia di vinili, cd, dvd, pezzi vintage dagli anni 50 ad oggi. Saranno presenti vinili (LP, 45") e non solo: alla fiera troverete anche CD, DVD, poster e gadget tutti inerenti alla musica!

Per maggiori informazioni: darius.maffioli@gmail.com | Ingresso libero 

da sabato 19 a domenica 20 novembre

***

fino a venerdì 9 dicembre

UN POSTO NEL MONDO percorsi di cinema e documentazione sociale

Varese e provincia, Balerna (CANTONE Ticino)

Info e programma completo: www.filmstudio90.it | Fb Filmstudio 90 | Ig filmstudio_90

MOSTRE

da sabato 5 a domenica 20 novembre 2022 

Le vignette di GASPARE MORGIONE 

Museo Civico di Villa Mirabello - Lucernario 

Inaugurazione 5 novembre ore 11.00 

***

Evento collaterale

11 novembre

La satira e i suoi Limiti

ore 9.00

Sala Varesevive

Via San Francesco d'Assisi, 36

La satira, espressione massima della libertà di parola, ha da sempre accompagnato il giornalismo. Nel ricordo di Gaspare Morgione, giornalista professionista, scrittore e grande autore di satira su quotidiani locali e nazionali, una riflessione sui limiti che debba, o non debba, porsi chi fa satira. 

***

Intervengono Fausto Bonoldi giornalista

Luigi Bona direttore del Museo del Fumetto di Milano

Yama vignettista

Athos Careghi Vignettista

Gianni Spartà giornalista 

Modera Michele Mancino giornalista 

in collaborazione con Glocal Festival e ANMIG Varese

www.museivarese.it


***

da martedì 15 novembre 2022 a mercoledì 15 marzo 2023

L’ARTE SVELATA NEL PALAZZO DELLA QUESTURA DI VARESE

Mostra a cura di Serena Contini organizzata da Polizia di Stato, Comune di Varese e Varesevive. Con il patrocinio della Provincia di Varese e con il sostegno di Fondazione Comunitaria del Varesotto e Fondazione Cariplo

Questura di Varese

Piazza Libertà, 2

La mostra nasce con l'idea di far conoscere e valorizzare il rilevante patrimonio culturale del palazzo sorto in epoca fascista grazie alla maestria architettonica di Mario Loreti e la maestria figurativa di Giuseppe Montanari. L'ideazione e la realizzazione di questa mostra in una sede con peculiarità non prettamente culturali sono una sfida dettata dal voler affiancare il materiale documentario reperito - e assolutamente inedito - agli aspetti architettonici e figurative sopravvissute nonostante i cambiamenti di destinazione d'uso. Inoltre la mostra permette di dotare sul lungo periodo l'edificio di elementi descrittivi e esplicativi sulla sua storia e le sue caratteristiche.  La valenza rilevante di questa mostra è costituita dall'esposizione di spolveri e cartoni realizzati da Giuseppe Montanari, ritrovati nel suo archivio personale, offrendo l'occasione unica di rivedere nel luogo per cui furono pensati anche le immagini degli affreschi, in gran parte cancellati e distrutti alla fine del periodo fascista. A tal fine la Questura ha realizzato alcune migliorie quali il riposizionamento della porta originale del sacrario e alcuni lavori di manutenzione per offrire al pubblico la possibilità di ammirare nel suo splendore la ricchezza architettonica del palazzo ben leggibile anche se convertito in una nuova destinazione d’uso.

Inaugurazione apertura al publico: sabato 19 novembre, ore 11.00

Orari: sabato  9.30 - 12.30 / mercoledi 15.00 - 18.00

prenotazione obbligatoria: urp.quest.va@pecps.poliziadistato.it

****

dal 10 novembre 2022 al 1° ottobre 2023

EX NATURA

Nuove opere dalla collezione Giuseppe Panza

Villa e Collezione Panza

piazza Litta, 1

Un nuovo progetto espositivo a Villa e Collezione Panza con 46 nuovi lavori di dieci differenti artisti: la mostra  scaturisce dalla recente donazione, da parte di Rosa Giovanna Magnifico Panza, di centootto lavori realizzati da ventisei artisti europei e americani, già appartenenti alla collezione privata di famiglia e che ora vanno a integrare la collezione permanente di Villa e Collezione Panza. Con questo gesto i famigliari di Giuseppe Panza rinnovano il sostegno al FAI-Fondo per l’Ambiente Italiano nel solco di un rapporto nato nel 1996, quando Giuseppe e Giovanna Panza donarono alla Fondazione la residenza di Biumo, i suoi arredi e una collezione di oltre centocinquanta opere. La nuova raccolta, articolata in consistenti nuclei di opere per ciascun artista, è un’importante occasione per dare un nuovo impulso all’attività di valorizzazione del museo con progetti espositivi orientati ad approfondire le ricerche degli artisti di recente acquisizione in dialogo con la collezione permanente

Prenotazioni e contatti: tel. 0332283960, faibiumo@fondoambiente.it

Info: https://fondoambiente.it/il-fai/beni/ex-natura-villa-panza/


***

prorogata fino al 19 febbraio 2023

I TEMPI DELLA PITTURA

Cronografia di alcune opere di Renato Guttuso dipinte a Velate: l'archivio di Nino Marcobi

Castello di Masnago dei Musei Civici del Comune di Varese

Via Cola di Rienzo, 42

Mostra a cura di Fabio Carapezza Guttuso e Serena Contini

***

Mostra con cui il Comune di Varese vuol far conoscere ulteriori aspetti di Renato Guttuso come uomo e pittore, svelando per la prima volta le fasi di idealizzazione e realizzazione di alcune sue importanti opere grazie all'archivio di Nino Marcobi, amico e uomo di fiducia del Maestro nel suo studio di Velate.

***

L'Archivio Marcobi, che gli eredi hanno recentemente donato al Comune di Varese, consta di un inedito corpus di testi manoscritti giorno per giorno da Marcobi mentre assiste al lavoro e alle attività quotidiane dell'artista, corredati da altrettanto unico e ragguardevole patrimonio di materiali documentari e fotografici, che permette di conoscere l'attività professionale e relazionale di Guttuso a Varese in maniera nuova ed approfondita, non priva di vivaci note ed aneddoti, stimolanti sia per il cultore dell'artista sia per l'appassionato e lo studioso d'arte.

***

Grazie alla registrazione giornaliera dei "diari di bordo" di Marcobi, è possibile seguire lo sviluppo degli studi grafici e la successiva stesura pittorica in progress, con modifiche e ripensamenti, di capolavori di grandi dimensioni realizzati a Velate, quali Giocatori di scopone (1981), Van Gogh porta l'orecchio tagliato al bordello di Arles (1978) e il monumentale telero di Spes contra spem (1982).  

***

Rimarchevole per quantità e contenuti è il materiale su La Vucciria, uno dei più famosi telieri di Guttuso dipinto nell'estate del 1974 con cui si concluderà il percorso espositivo: le centinaia di fotografie che sono state identificate e inventariate, consentono di ricomporre, come un puzzle, le singole fasi complesse e articolate della realizzazione del teliere. Per valorizzare e inquadrare al meglio la donazione e renderla fruibile al pubblico è stato elaborato un percorso che, con continui rimandi, mette in relazione ogni singolo e differente materiale donato con altri dipinti, provenienti da collezioni private e dalla Fondazione Pellin.

***

La mostra è corredata da un catalogo e da eventi collaterali a sostegno quali conferenze, visite guidate ed eventi specificamente organizzati su richiesta.

***

Ingressi 

INTERO: Euro 5,00 - Castello di Masnago e Villa Mirabello

RIDOTTO: Euro 3,00 - Castello di Masnago e Villa Mirabello (gruppi oltre 10 persone, soci TCI, FAI, ACTL, Italia Nostra, Touring Club Italiano, Varese Corsi, Trenord, COOP, Museo Bodini, studenti universitari)

Validità intero e ridotto: un anno dall'emissione

INGRESSO GRATUITO: under 18; possessori carta Abbonamento Musei Lombardia; giornalisti accreditati con tesserino in corso di validità; docenti in visita con classi; guide turistiche abilitate; disabili e accompagnatore; tutti la prima domenica di ogni mese

Servizi: book-shop

Info: 0332 820409 | 0332 255485

info@museivarese.it | musei.masnago@comune.varese.it

www.comune.varese.it | www.museivarese.it


***

da domenica 20 novembre a domenica 11 dicembre 

DOLOMIEU&DOLOMITI 

Musei Civici di Villa Mirabello 

piazza Motta, 4

Poiché viaggiare è metafora del conoscere, il progetto di questa mostra ha preso le mosse dall’obiettivo di riscoprire la personalità scientifica e umana di Déodat de Dolomieu, geologo e filosofo, uno dei più grandi scienziati del Settecento, attraverso il viaggio ininterrotto che è stata la sua vita avventurosa, con “lo sguardo che scopre il tempo” (Maria Zambrano) e nello specifico il tempo della montagna. 32 pannelli raccontano, con i testi di Luigi Zanzi, Enrico Rizzi e Guido Roghi il fascino dell’avventura umana e scientifica di questo brillante gentiluomo pioniere della geologia, in un quadro storico improntato a notevoli eventi. La mostra, nei locali dei Musei Civici di Villa Mirabello è realizzata con il patrocinio del Comune di Varese, voluta dal Club Alpino Italiano sez. Varese, grazie al contributo: Fondazione Maria Giussani Bernasconi, Fondazione Giovanni Angelini - Centro Studi sulla Montagna, Ordine dei Geologi del Trentino Alto Adige-Südtirol.Il progetto espositivo e l’edizione sono stati curati dall’art director Paolo Zanzi. 

Inaugurazione: Sala del Risorgimento di Villa Mirabello, domenica 20 novembre 2022 alle ore 16,30

Orario di apertura: martedì - domenica dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 14.00 alle 18.00 

Tel. +39 0332 255.485 - info@museivarese.it 

Ingresso a pagamento, gratuito per i soci CAI 

 

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore