/ Busto Arsizio

Busto Arsizio | 29 settembre 2022, 11:25

Arriverà nel 2023 una nuova rotonda a Fagnano

La mozione presentata in consiglio comunale dal Centrodestra, completamente condivisa dal sindaco Marco Baroffio. Già in progetto la sostituzione del semaforo all’incrocio tra le vie Marconi e Diaz

Il sindaco Marco Baroffio durante il consiglio comunale

Il sindaco Marco Baroffio durante il consiglio comunale

In consiglio comunale a Fagnano Olona è stata presentata una mozione sul tema della creazione di una rotonda al posto del semaforo all’incrocio tra le vie Marconi e Diaz. Idea pienamente condivisa dal sindaco Marco Baroffio, che aveva già pensato alla realizzazione nel 2023.

A presentare la mozione il consigliere Fausto Bossi con le seguenti premesse: «In diversi momenti della giornata si creano code lunghissime, con soste prolungate per le vetture, che causano l’aumento della soglia di inquinamento. Negli orari di punta il traffico è notevolmente congestionato sulla provinciale. Considerato che le normative europee prevendono che le rotatorie siano sempre più utilizzate agli incroci perché snelliscono il traffico rispetto ai semafori. Anche in ambito sicurezza non risulta un giovamento in quanto alle 23 il semaforo risulta spento». Ed ha poi richiesto all’amministrazione di attivarsi per creare la rotonda.

Il sindaco Marco Baroffio ha accolto la proposta: «Noi approviamo questa mozione perché vuole essere parte degli obiettivi del 2023». Il primo cittadino ha sottolineato l’importanza di una progettazione precisa: «Bisognerebbe fare uno studio per evitare che il traffico si riversi tutto sul semaforo all’incrocio tra le vie Dante, Diaz e Moro».

Michela Scandroglio

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore