/ Politica

Politica | 22 settembre 2022, 22:10

VIDEO. Giorgetti: «Cittadini sfiduciati, li incontro di persona. Al governo ho messo tutto il mio impegno». Poi l'abbraccio con Bossi

Il ministro incontra a Biandronno militanti, imprenditori e il Senatur ("Felice di abbracciarlo"): «È fondamentale che la Lega possa avere la forza per portare avanti le sue battaglie storiche a partire dall'autonomia. Gli aumenti del gas? In Europa meno Consigli e più decisioni straordinarie. Nel '68 lo slogan era "la fantasia al potere", oggi io dico "la realtà al potere"»

VIDEO. Giorgetti: «Cittadini sfiduciati, li incontro di persona. Al governo ho messo tutto il mio impegno». Poi l'abbraccio con Bossi

«La gente è molto sfiduciata e disorientata, la responsabilità di chi fa politica è quella di parlarle. La mia campagna non è stata di social o televisione, ma ho provato a spiegare ai cittadini cosa vogliamo fare e qual è la situazione»: sono le parole di Giancarlo Giorgetti all'arrivo a Biandronno, dove la Lega si è ritrovata al ristorante "La Furnàs" e dove il ministro dello Sviluppo Economico ha abbracciato Umberto Bossi, che ha compiuto 81 anni da pochi giorni e che lo stava aspettando, oltre a 150 ospiti tra militanti e imprenditori.

Sulla Lega e sul voto, Giorgetti ha sottolineato come sia «fondamentale che la Lega possa avere la forza, all'interno della coalizione vincente, per portare avanti le sue battaglie storiche, a partire dall'autonomia che la nostra gente ci chiede da tanto tempo». 

A chi gli dice se sia stato l'unico a Pontida a difendere l'operato del governo, Giorgetti risponde così: «Cosa devo dire, che ho lavorato un anno e mezzo per fare cretinate? Io ci ho messo tutto il mio impegno e penso di aver lavorato bene. È ovvio che non eravamo in un governo in cui la Lega comandava, ma con altri con cui avevamo idee diverse: abbiamo cercato di fare il meglio possibile ed evitare disastri. Se la Lega non avesse partecipato a questo governo, non assumendosi le responsabilità, dico che ci saremmo trovati un governo di un altro anno e mezzo di Pd e 5 Stelle...».

Farà ancora il ministro? «Non si chiede di fare il ministro... si valuta quando viene chiesto di farlo. In questo momento la cosa giusta è cercare di proporsi e rispondere in modo serio e con grande umiltà nella circoscrizione della Valtellina e dell'Alto Lago, con un pensiero alla terra dove sono nato».

E se Fratelli d'Italia superasse la Lega? «Beati loro. Io spero che la Lega possa essere il primo partito ma il popolo ha sempre ragione. Io lavoro giorno e notte perché questo avvenga per gli ideali di autonomia, federalismo e libertà della nostra gente. Ma, come nel '68 dicevano "la fantasia al potere", oggi io lancio lo slogan: "La realtà al potere". Dobbiamo parlare di quello che siamo, delle nostre tradizioni che ci permettono di fare economia e vivere la comunità contro quelli che ci impongono dall'alto usi e consumi non nostri».

Poi si passa al caro energia. «Ci sono misure prese settimana scorsa come governo che faranno bene al sistema delle imprese. Due i passaggi decisivi: uno in Europa, dove il Consiglio  dovrebbe cambiare le regole per la formazione del prezzo che attualmente favoriscono la speculazione. Io dico: "meno consigli straordinari e più decisioni straordinarie". Se Olanda e Germania continuano a opporsi a queste decisioni, toccherà al governo italiano assumerle per venire incontro ai bilanci familiari e delle imprese che non possono pagare queste bollette».

Dentro ad aspettarlo c'è Umberto Bossi: «L'ho pregato di venire e ora andrò ad abbracciarlo». 

Riccardo Canetta


SPECIALE POLITICA
Vuoi rimanere informato sulle notizie di politica e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo POLITICA VARESENOI
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP POLITICA VARESENOI sempre al numero 0039 340 4631748.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore