/ 

| 04 marzo 2022, 07:00

STADIO APERTO. Nicco, responsabilità e sorriso in casa Pro Patria: «Cerchiamo di ripartire e guardiamo avanti»

Il centrocampista sulla Pro Vercelli: «Affrontiamo una grandissima squadra, ma il nostro obiettivo è provare a vincere in tutti i modi». Il tifo per i più giovani: «Spero che altri possano andare in serie A come Gatti». Jaconi il primo mister che ha creduto in lui. E poi il dubbio più impossibile: come stanno nella stessa frase Zeman e Juventus?

Gianluca Nicco a Stadio Aperto

Gianluca Nicco a Stadio Aperto

Prendete una foto della formazione della Pro Patria: difficilmente Nicco non sorriderà. Perché lui è così, «cerco di essere sempre positivo» spiega a Stadio Aperto.

Bisogna esserlo, più che mai a nove giornate dalla fine. Sullo Speroni soffiano i venti dell'incertezza societaria, ma chiudiamo le porte per pensare all'unica cosa che conta ora: il campo, e salvarsi. La Pro Patria ha compiuto una scelta dolorosa, esonerando l'allenatore Luca Prina e il preparatore atletico Stefano Bortolan. Come accade nel mondo del calcio, paga il mister per tutti.

Schierati Sala e Le Noci: «Sono quelli che ci conoscono meglio e possono darci una grossa mano - conferma Nicco - Cerchiamo di ripartire, guardiamo avanti».

Affrontiamo allora con il centrocampista tigrotto diversi temi. 

La Pro Vercelli domenica: «Affrontiamo domenica una grandissima squadra, ma il nostro obiettivo è andare là e provare a vincere in tutti i modi». 

Fenomeni Gatti, ce ne potranno essere altri? «Spero che altri giovani possano andare con lui in serie A». Nicco ne sarebbe felice, tanto più con la Juve di cui lui è tifosissimo. Prima figura determinante per Gianluca, mister Jaconi. A proposito di tifosissimi, Daniele De Grandis applaude alla maturità di Nicco e lo accosta ad Andrea Pirlo.

Sempre con il suo sorriso, Gianluca scuote la testa. Ci facciamo così coraggio e gli chiediamo come possano stare per lui nella stessa frase Zeman e Juve. Mission impossible, ma Nicco racconta di quanto Zeman sia stato importante per lui. Avanti quindi con il Nicco regista e anche marcatore qualche volta: quest'anno la rete segnata gli è sfuggita perché c'era lo zampino del portiere.

Pazienza, Nicco aspetta. Ha due ottimi motivi per segnare, ma non vogliamo andare oltre. Vogliamo solo che i tigrotti sappiano ciò che preme: fino alla fine il massimo, sì, ma non saranno soli.

 

GUARDA LA PUNTATA

Ma. Lu.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore